Skip to content
IOS

La rimozione del vassoio SIM di Apple suggerisce un iPhone scomodo e portless

28 de Ottobre de 2022

Nel 2016, Apple si è sbarazzata del jack per le cuffie dell’iPhone 7 con una mossa che ha scosso il settore. In particolare, è stato anche il primo iPhone con un grado di protezione IP per la resistenza all’acqua. Ora, è discutibile se Apple abbia rimosso il jack per le cuffie per ridurre un ulteriore punto di ingresso dell’acqua. Ma la mossa ha presto portato a diverse cospirazioni sull’obiettivo finale di Apple: un iPhone portless.

iPhone eSIM

6 anni dopo, Apple ha fatto un altro passo verso questo presunto obiettivo. La serie iPhone 14 abbandona il vassoio SIM fisico a favore dell’eSIM. Sebbene possa sembrare futuristico, è accompagnato da diversi problemi che rappresentano una minaccia per la libertà dei consumatori. Un iPhone solo eSIM è scomodo? Siamo preparati per un futuro senza porti? Ecco i miei due centesimi.

Cos’è l’eSIM?

È importante stabilire cos’è l’eSIM poiché ci sono molti consumatori che potrebbero non essere a conoscenza del concetto. eSIM elimina la necessità di una scheda SIM fisica e la sostituisce invece con una SIM elettronica. La serie iPhone 14 supporta 2 eSIM, il che significa che puoi attivare e utilizzare 2 reti contemporaneamente.

Ora, ti starai chiedendo: se eSIM è completamente digitale e non richiede un modulo fisico, deve essere migliore, giusto?

iPhone 14 eSIM meme

Idealmente, sì. eSIM ha diversi vantaggi che la fanno sembrare più attraente di una scheda SIM tradizionale.

Vantaggi dell’eSIM

  • Per cominciare, puoi attivare istantaneamente qualsiasi rete desideri contattando il corriere di tua scelta. Questo perché non devi aspettare per ritirare una SIM fisica. L’operatore può attivare la tua eSIM da remoto rendendo il processo più semplice e veloce.
  • L’uso di eSIM aiuta l’ambiente in quanto non comporta l’uso di plastica e carta associati a una SIM fisica.
  • Puoi rimuovere facilmente una eSIM e registrarne un’altra se desideri cambiare operatore.
  • Se il tuo iPhone viene rubato, l’eSIM rimane attiva e non c’è modo di “rimuovere” la scheda SIM per disabilitare la connettività.

Sebbene tutto ciò suoni alla grande, ci sono diverse scappatoie che rendono l’eSIM tutt’altro che ideale nel mondo di oggi.

Non così “SIM” come sembra

Molti operatori in tutto il mondo non supportano ancora eSIM. Ovviamente, l’iPhone solo eSIM per ora è limitato agli Stati Uniti. Ma anche alcuni vettori negli Stati Uniti non hanno il supporto per eSIM, come sottolineato dalla gente di XDA Developers. Di conseguenza, saresti costretto a passare a un nuovo provider se quello attuale non supporta eSIM.

Questo pone anche un problema per coloro che viaggiano frequentemente. Se voli in un paese o in una regione in cui l’eSIM non è disponibile, sarai costretto a utilizzare la funzione di roaming del tuo operatore, che è quasi sempre costosa. Con uno slot SIM fisico, hai sempre la possibilità di ottenere una scheda SIM locale da utilizzare nel tuo iPhone.

Carta SIM fisica

Alcuni utenti hanno anche segnalato che il ripristino dell’iPhone può cancellare l’eSIM. Quando ciò accade, dovrai contattare il tuo operatore telefonico ed eseguire l’intero processo di attivazione, mentre sei tagliato fuori da amici e familiari perché, beh, non hai una rete funzionante.

Questi ostacoli sottolineano ulteriormente il fatto che non siamo ancora pronti per un mondo solo eSIM.

Perfetto o senza SIM

Alcuni potrebbero obiettare che il processo di trasferimento di una eSIM da un iPhone a un altro sia abbastanza semplice. In effetti, è secondo questa dimostrazione di Micheal Fisher.

Ricevendo MOLTE domande su eSIM, ecco come appare lo spostamento di un numero di telefono da iPhone 14 Pro Max (R) a 14 Pro (L). Ho compresso il tempo per questo video: il processo ha richiesto poco meno di tre minuti. pic.twitter.com/yrR3CNIBLG

—Michael Fisher (@Captain2Phones) 14 settembre 2022

Tuttavia, l’equazione è completamente diversa quando si considera il passaggio a o da un dispositivo Android. Come notato nella recensione di iPhone 14 Pro, non esiste un modo semplice per trasferire la connessione a un telefono Android dal tuo iPhone. Dovrai contattare il tuo operatore e passare attraverso vari cerchi per trasferire l’eSIM. Nel frattempo, il tuo telefono Android rimane sempre privo di SIM.

Se l’iPhone avesse ancora la “vecchia” opzione SIM fisica, sarebbe questione di pochi secondi per cambiare le SIM tra i dispositivi.

Ci sono problemi più grandi

Oltre a questi problemi fondamentali che potresti dover affrontare per utilizzare eSIM, questa mossa può avere conseguenze maggiori. Apple sta rimuovendo la libertà di scelta di cui godono i consumatori imponendo l’uso di eSIM. Invece, stanno cedendo una pericolosa quantità di potere a vettori e società che vogliono venderti servizi e riempirsi le tasche.

converti in eSIM su iPhone

Non hai la libertà di scegliere un operatore che ti piace in quanto potrebbe non supportare eSIM. Sei alla mercé dell’operatore se inizia ad addebitare una tariffa ogni volta che desideri attivare o trasferire una eSIM. Diamine, alcuni gestori hanno già rivisto le tariffe di roaming per coloro che possiedono un iPhone 14 perché sanno che hai esaurito le opzioni.

Da quello che sa, Apple sta segretamente lavorando per lanciare i propri servizi di rete da abbinare alle future generazioni di iPhone. Non converrebbe venderti prima l’iPhone e poi venderti un piano di abbonamento per attivare nativamente i servizi eSIM? Lo so, queste idee sono esagerate. Ma il giorno in cui i marchi avranno il controllo completo sui consumatori potrebbe non essere lontano.

Uno sguardo alla fantasia portless di Apple

Per prima cosa, Apple intende rendere l’iPhone più sicuro eliminando il vassoio della SIM. D’altra parte, sembra una mossa che ci avvicina all’iPhone portless di cui abbiamo tanto sentito parlare. Pensaci: Apple ha una cosa in meno di cui preoccuparsi progettando un telefono che non ha punti di ingresso per l’ingresso dell’acqua. Hanno già rimosso il jack per le cuffie e ora il vassoio della SIM.

Presa per cuffie per iPhone

Questo ci porta solo a credere che arriverà un giorno in cui anche la porta di ricarica, gli altoparlanti e i pulsanti saranno scomparsi. Apple ha introdotto MagSafe come un modo alternativo per caricare il tuo iPhone. Con ulteriori miglioramenti, potrebbe diventare l’unico modo per caricare il tuo iPhone in futuro.

L’HTC U12 Plus ci ha già dato un’idea di come sia un telefono senza pulsanti. In effetti, l’iPhone 7 ha eliminato il tasto home fisico a favore di un’area sensibile alla pressione che imitava un pulsante normale. Potremmo vedere un’implementazione simile per il pulsante laterale e i controlli del volume sui futuri iPhone.

Per quanto riguarda il suono, gli altoparlanti piezoelettrici sepolti sotto lo schermo sono in circolazione da un po’ di tempo e il Mi Mix è stato uno dei primi telefoni a usarlo. Quando ci pensi, non c’è molto da fare per Apple prima di vedere un iPhone portless venire alla luce.

L’iPhone Portless potrebbe accadere prima di quanto pensi

Nonostante la maggior parte dell’elettronica di consumo sia passata a USB-C, l’approccio ostinato di Apple significa che l’iPhone è ancora bloccato con la porta lightning meno versatile e non universale. Tuttavia, con la costante pressione dei regolamenti dell’UE, Apple potrebbe dover effettuare il passaggio l’anno prossimo. Ma c’è un’altra possibilità.

porta di illuminazione su iPhone

Apple può passare direttamente alla ricarica solo MagSafe dalla porta Lightning e saltare del tutto la debacle USB-C. Immagina di cercare un caricabatterie wireless quando la batteria del tuo iPhone sta per esaurirsi. O provando a spegnere il tuo iPhone con pulsanti sensibili alla pressione che non funzionano perché c’è un problema tecnico del software.

Non sembra divertente, vero? Senza dimenticare che la ricarica wireless è molto più lenta e meno efficiente. Inoltre, deteriora più rapidamente la salute della batteria a causa del calore in eccesso.

Se questo si rivelasse vero (spero di no), l’iPhone portless potrebbe arrivare prima del previsto. Siamo pronti per questo? Probabilmente no! Apple continuerà a spingerlo come la prossima cosa migliore? Certamente!

L’infrastruttura eSIM ha bisogno di un aggiornamento

L’iPhone solo eSIM è attualmente limitato agli Stati Uniti, ma non saremmo sorpresi se l’iPhone 15 lo avesse come standard in tutto il mondo. Inoltre, non sorprende che Apple sia nota per essere un trendsetter nel settore, quindi aspettati che anche gli OEM Android seguano l’esempio con i telefoni che abbandonano il vassoio della SIM. Il punto che sto cercando di chiarire qui è che mentre ci sono aspetti negativi nell’utilizzo di eSIM, è qui per restare.

Funzionalità eSIM

Ma affinché i consumatori abbiano un’esperienza senza interruzioni, i provider di rete devono migliorare l’infrastruttura eSIM. È necessario semplificare il processo di trasferimento eSIM da un telefono all’altro, indipendentemente dalla piattaforma. Attivare una eSIM quando si viaggia in un nuovo paese dovrebbe essere facile. Inoltre, i consumatori dovrebbero avere la completa libertà di scegliere il vettore di loro scelta.

Questi cambiamenti avverranno prima o poi e, quando accadranno, un telefono solo eSIM non sembrerà una responsabilità. A questo punto, però, buona fortuna provando a contattare il team di supporto del tuo operatore perché il tuo nuovo iPhone non può essere attivato senza essere registrato su una rete.