Skip to content

Come tornare a Windows 10 da Windows 11

26 de Ottobre de 2022

Appena un anno dopo il suo rilascio, Windows 11 continua a ricevere numerosi aggiornamenti che raggruppano funzionalità e miglioramenti. Tuttavia, non a tutti piace barattare la stabilità con le nuove funzionalità. Quindi, se hai riscontrato problemi con l’esecuzione dei tuoi software e app preferiti su Windows 11, puoi tornare a Windows 10.

Microsoft ha diverse funzionalità deprecate e ne ha anche rimosse alcune da Windows 10 durante il passaggio a Windows 11. Se ti è piaciuto utilizzare queste funzionalità in Windows 10, potresti avere un’esperienza spiacevole se il tuo computer non soddisfa i requisiti hardware di Windows 11. Quindi l’ideale la soluzione è tornare a Windows 10.

In questo post, ti mostreremo come tornare a Windows 10 da Windows 11.

Cose da considerare prima di eseguire il downgrade da Windows 11 a Windows 10

Quando esegui l’aggiornamento da Windows 10, il processo memorizza una copia di Windows 10 sul tuo computer mentre esegui l’aggiornamento a Windows 11. Il processo di downgrade sarà facile se non hai eliminato la cartella “Windows.old” dal tuo computer. Inoltre, quando devi reinstallare app e programmi selezionati in Windows 10.

Esistono due modi per tornare a Windows 10 da Windows 11: eseguire il downgrade entro 10 giorni dall’aggiornamento a Windows 11 o dopo 10 giorni. Affronteremo ogni situazione individualmente.

Downgrade entro 10 giorni

Windows 11 ti consente di passare in sicurezza a Windows 10 entro un periodo di tolleranza di ripristino di 10 giorni. Ecco come puoi passare da Windows 11 a Windows 10 senza perdere dati se non hai superato il periodo di rollback di 10 giorni:

Passo 1: Apri Impostazioni con la scorciatoia Win+I, vai su Sistema e seleziona Ripristino.

Passo 2: In Ripristino, fai clic sul pulsante Torna indietro.

Passaggio 3: Seleziona un motivo per cui desideri eseguire il downgrade e fai clic su Avanti.

Passaggio 4: Windows ti chiederà di verificare la presenza di aggiornamenti che potrebbero risolvere i tuoi reclami. Fare clic su No grazie.

Passaggio 5: Leggi le istruzioni, quindi fai clic su Avanti.

Passaggio 6: Fare di nuovo clic su Avanti.

Passaggio 7: Fare clic su Torna a Windows 10.

Successivamente, il tuo computer avvierà il processo di downgrade e potrebbe richiedere del tempo. Quindi il tuo PC si riavvierà per completare il processo di rollback. Potrebbe essere necessario attendere un momento prima di essere accolto dalla schermata iniziale di Windows 10 con la classica barra delle applicazioni e il menu di avvio.

Downgrade dopo 10 giorni

Se il periodo di ripristino di 10 giorni è scaduto, l’unica opzione è eseguire un’installazione pulita di Windows 10. Un processo in cui devi reinstallare Windows 10 da zero anziché Windows 11.

Tuttavia, eseguire un’installazione pulita significa che non puoi accedere a tutti i tuoi file e programmi precedenti sulla partizione principale di Windows. Questo è il motivo per cui è essenziale eseguire il backup dei file importanti. Consulta la nostra guida su come utilizzare la cronologia dei file per eseguire il backup e il ripristino dei file in Windows 11 prima di procedere.

Ecco come reinstallare Windows 10 per eseguire il downgrade del computer se hai superato il periodo di ripristino di 10 giorni:

Passo 1: Vai alla sezione Download del software del sito Web di Microsoft Windows 10, scorri verso il basso per fare clic sul pulsante blu Scarica ora per scaricare lo strumento di creazione multimediale di Windows 10.

Scarica lo strumento di creazione di Microsoft Media

Passo 2: Esegui lo strumento di creazione multimediale e lascia che si carichi da solo.

Passaggio 3: Fare clic sul pulsante OK nell’angolo in basso a destra.

Passaggio 4: Seleziona l’opzione “Aggiorna questo PC ora” e fai clic su Avanti.

Passaggio 5: Attendi che lo strumento di creazione multimediale scarichi Windows 10 sul tuo computer. Assicurati di avere una connessione Internet stabile durante questo processo.

Passaggio 6: Una volta completato il download, vedrai la finestra “Avvisi applicabili e termini di licenza” e fai clic su Accetta.

Passaggio 7: Lo strumento di creazione multimediale sceglie l’opzione Nessuno per impostazione predefinita. Puoi scegliere una delle tre opzioni. Fare clic su Avanti per iniziare il processo di installazione.

Lo strumento riavvierà il computer per completare il processo di installazione di Windows 10. Sarà necessario attendere un momento prima che venga visualizzata la schermata di installazione di Windows 10.

Nel frattempo, non dovrai preoccuparti di acquistare una nuova chiave di licenza per Windows 10 se hai una versione di Windows 11 già attivata. A differenza delle versioni precedenti, le informazioni sulla licenza di Windows 10 sono legate al tuo PC e archiviate sul server Microsoft.

In alternativa, se non hai ancora eseguito l’aggiornamento a Windows 11 e desideri provarlo per più di 10 giorni prima di essere costretto a eseguire il downgrade, dai un’occhiata a questa guida che spiega come estendere il periodo di rollback in Windows 11.

La stabilità è una scelta

Puoi seguire una qualsiasi delle soluzioni sopra menzionate per goderti una versione più stabile e semplice di Windows sul tuo computer. Sebbene Windows 11 sia ancora agli inizi, spesso presenta problemi. Facci sapere nei commenti qui sotto la tua esperienza di aggiornamento a Windows 10 da Windows 11.