Skip to content

Perché la qualità della fotocamera di Instagram è così scarsa su Android?

18 de Ottobre de 2022

Le storie brevi video sono una nuova tendenza su Instagram, Snapchat, TikTok, WhatsApp e Facebook. La maggior parte delle persone acquisisce foto e video utilizzando la funzione fotocamera nell’app dei social media per comodità. Potresti aver notato che le foto e i video che utilizzano Instagram e la fotocamera di Snapchat su Android sono pessimi rispetto alle rispettive app su iPhone. Discutiamo i possibili motivi alla base della qualità della fotocamera inferiore alla media con l’app Instagram su Android.

Mentre le fotocamere dell’iPhone continuano a migliorare ogni anno, i telefoni Android hanno anche alcune opzioni piuttosto interessanti. Tuttavia, non otterrai mai le stesse opzioni di qualità e immagine con l’opzione fotocamera di piattaforme di social media come Snapchat, Instagram e TikTok.

Diversi utenti, in particolare quelli che passano da iPhone ad Android, riscontrano immagini e qualità video a bassa risoluzione mentre utilizzano la fotocamera dell’app di social media su Android. Anche se utilizzi telefoni di punta di Google, OnePlus o Xiaomi, la fotocamera di Instagram continuerà a fornire immagini e video come un telefono Android di fascia bassa.

App Instagram: iPhone vs Android

Lo sviluppo del software è difficile, soprattutto per le app di social media come Instagram, dove stanno succedendo troppo. Gli utenti acquisiscono contenuti multimediali, li caricano, riproducono gli stessi e persino interagiscono con i follower in DM (messaggi diretti). A causa della grande frammentazione dell’hardware in Android, è difficile includere personalizzazioni e istruzioni che rimangono standard su telefoni diversi.

Esistono vari tipi e modelli di fotocamere con dimensioni e risoluzioni dello schermo nello spazio telefonico basato su Android. Pertanto, è difficile fare in modo che un’app Android universale offra una qualità simile su tutti i telefoni Android. A differenza di questo, gli iPhone sono dotati di un set standard di pacchetti di fotocamere e sensori ottici. Con solo una manciata di modelli, è più facile ottenere una qualità simile e migliore con loro.

Questo è il motivo per cui scoprirai che la qualità dell’immagine utilizzando la fotocamera di Instagram su iPhone è abbastanza diversa da quella scattata su Android utilizzando la stessa app. Inoltre, la salsa segreta riservata all’app della fotocamera nativa è raramente disponibile per le app di social media di terze parti. Entrano in gioco vari altri fattori ed è difficile restringere il campo a una soluzione comune che si applichi alla maggior parte, se non a tutti, i telefoni Android.

Come funziona la fotocamera di Instagram su Android

Quando apri le storie o provi a catturare una foto o un video su Instagram per Android, lo schermo dell’app registra la visualizzazione invece di utilizzare la fotocamera del dispositivo per acquisire la visualizzazione. Apri l’app della fotocamera nativa sul tuo telefono Android e avvia l’interfaccia della fotocamera all’interno dell’app di Instagram. Quindi passa dalla visualizzazione della fotocamera di entrambe le app e troverai una notevole differenza.

Quando premi il pulsante di scatto, Instagram acquisisce uno screenshot dello schermo per portare a termine il lavoro. Non è buono come l’hardware della fotocamera predefinito del telefono, con conseguente perdita di qualità e confusione. Inoltre, l’app di Instagram non può utilizzare la fotocamera ultra grandangolare, micro o teleobiettivo del telefono Android. Inoltre, perdi l’HDR e altre impostazioni della fotocamera riservate all’app della fotocamera sul telefono.

Poiché Instagram non è l’app nativa sul tuo iPhone, l’interfaccia della fotocamera interna non può godere di tutte le funzionalità e le opzioni che ottieni nell’app della fotocamera predefinita.

Gli sforzi di Google e Samsung per migliorare la fotocamera di Instagram su Android

Google ha offerto la Camera API (Application Programming Interface) agli sviluppatori di app per accedere alle fotocamere da app di terze parti. Sebbene supportasse la maggior parte dei dispositivi, l’API includeva funzionalità limitate. Google l’ha aggiornato a Camera2 che aveva più funzionalità ma continuava a perdere funzionalità avanzate come l’utilizzo di HDR e altre opzioni.

instagram continua a fermarsi

L’API di Google CameraX (basata su Camera2) aggiunge l’accesso a funzionalità native come l’elaborazione HDR, la modalità notturna, la modalità ritratto e altro ancora. Ovviamente, la limitazione qui è che il telefono Android deve supportare l’API CameraX con la versione Android corrispondente per consentire all’app di terze parti di sfruttare appieno l’integrazione. I dispositivi Pixel e le ammiraglie Samsung, a partire dalla serie S10, supportano l’API CameraX.

Al Google I/O 2022, la società ha annunciato l’acquisizione di video nella libreria CameraX Jetpack. Qualsiasi app di terze parti che supporta l’API CameraX sarà in grado di utilizzare tutte le fotocamere posteriori (e non solo quella principale) su un telefono Android.

Ad esempio, ora puoi avviare la registrazione di video su Instagram utilizzando il teleobiettivo o la fotocamera ultra grandangolare del tuo telefono. Se il tuo telefono supporta i video di ritratto, puoi anche utilizzare lo stesso con la fotocamera di Instagram.

Samsung lavora a stretto contatto con Instagram, TikTok e Snapchat per consentire alle app ufficiali di accedere alla modalità notturna, video ritratto, Super HDR, messa a fuoco automatica e altro ancora.

Android 13 può cambiare le cose per sempre

A seconda del tuo telefono Android, l’esperienza di utilizzo della fotocamera all’interno dell’app Instagram sarà diversa. Ciò potrebbe cambiare presto, tuttavia, poiché Android 13 aggiungerà il supporto per i video HDR nelle app della fotocamera. Ora spetta interamente ai produttori di telefoni Android e alle app di social media implementare l’API CameraX per offrire una migliore qualità della fotocamera con app di terze parti su Android.