Skip to content

OxygenOS 13: funzionalità, dispositivi supportati e data di rilascio

13 de Ottobre de 2022

Quasi un anno dopo che OnePlus ha rilasciato OxygenOS 12, che ha unito la sua base di codice con ColorOS di Oppo, OnePlus ha rivelato la sua OxygenOS 13 Open Beta 1 per OnePlus 10 Pro, dando agli utenti un assaggio del prossimo aggiornamento.

Il nuovo aggiornamento basato su Android 13, annunciato per la prima volta qualche settimana fa insieme a OnePlus 10T, porta una serie di nuove modifiche. Questo articolo contiene tutto ciò che devi sapere al riguardo.

OxygenOS 13: data di rilascio e implementazione

Finora, non c’è stato alcun annuncio ufficiale da parte di OnePlus in merito alla data di rilascio di OxygenOS 13. Tuttavia, le versioni stabili del sistema operativo dovrebbero arrivare prima a OnePlus 10 Pro, seguito da OnePlus 10T e altri dispositivi in ​​futuro. del 2022.

D’altra parte, se vuoi vedere in anteprima il nuovo sistema operativo in questo momento, puoi prendere il primo aggiornamento beta di OxygenOS 13, disponibile per gli utenti di OnePlus 10 Pro nel Regno Unito e in Nord America.

OxygenOS 13: dispositivi supportati

OnePlus è stato trasparente su quali dispositivi riceveranno il nuovo aggiornamento OxygenOS 13. Ecco l’elenco di tutti i dispositivi di punta che riceveranno il nuovo aggiornamento OxygenOS 13:

  • OnePlus 10 Pro
  • OnePlus 10T
  • OnePlus 10R
  • OnePlus 9 Pro
  • uno più 9
  • OnePlus 9R
  • OnePlus 9RT
  • OnePlus 8 Pro
  • OnePlus 8T
  • uno più 8

Dispositivi di punta a parte, OnePlus ha anche elencato alcuni dei dispositivi della sua gamma Nord che riceveranno l’aggiornamento Oxygen OS 13:

  • OnePlus Nord 2
  • OnePlus Nord 2T
  • OnePlus Nord CE
  • OnePlus Nord CE 2
  • OnePlus Nord CE 2 Lite

Oxygen OS 13: nuove funzionalità e miglioramenti

Ecco un elenco di tutte le nuove funzionalità e miglioramenti che Oxygen OS 13 Beta potrebbe apportare agli utenti finali quando verrà rilasciata la versione ufficiale:

1. Nuovo design acquamorfico ispirato all’acqua

Uno dei punti salienti di OxygenOS 13 è l’introduzione del suo nuovo design Aquamorphic ispirato all’acqua. Porta alcuni cambiamenti sottili e alcuni grandi.

Piccole modifiche includono angoli arrotondati in tutta l’interfaccia utente, nuove animazioni lente ma più fluide e più raffinate, ecc. Allo stesso tempo, le principali modifiche includono una revisione delle notifiche e la pagina delle impostazioni rapide che ricorda la ColorOS di Oppo.

Inoltre, le nuove modifiche all’interfaccia utente possono essere visualizzate anche all’interno delle app standard, preinstallate con OxygenOS 13. Ad esempio, l’app Impostazioni, Meteo e Orologio sembra più o meno una copia di ColorOS.

2. Miglioramento dell’integrazione dei materiali

A parte il nuovo design Aquamorphic ispirato all’acqua, OxygenOS 13 offre anche una migliore integrazione di Material You che ora supporta la nuova e migliorata tavolozza dei colori di Google che si trova in Android 13 stock.

A differenza del suo predecessore, OxygenOS 13 ora offre un’opzione per scegliere i colori accentati in base allo sfondo che hai impostato automaticamente. Oltre alle app che supportano il tema Material You, la nuova tavolozza dei colori è stata introdotta anche nelle Impostazioni rapide e in altre parti dell’interfaccia utente, rendendo l’intera interfaccia utente più colorata e coerente in tutti i campi.

3. Impostazioni rapide riprogettate e Scaffale OnePlus

Con OxygenOS 13, la pagina delle impostazioni rapide è stata completamente ridisegnata per assomigliare a quella che si trova in ColorOS. È un cambiamento importante rispetto alla pagina Impostazioni rapide che si trova in OxygenOS 12 e 11.

Nel frattempo, anche lo scaffale di OnePlus è qui per restare. Offre un’interfaccia utente completamente nuova che elimina lo slogan Never Settle a favore di un widget di eventi del calendario. Inoltre, lo sfondo è più trasparente di prima, permettendoci di sbirciare lo sfondo sulla schermata iniziale.

4. Schermo sempre acceso

La revisione del design non si limita all’interfaccia utente. Si estende anche al display sempre attivo. Ora hai la possibilità di scegliere tra funzionalità di visualizzazione sempre attive come motivi personalizzati, testo, immagini e Omoji, che fanno già parte di ColorOS 12.

La novità è che OnePlus ha anche promesso di introdurre l’integrazione di Spotify che mostra un’interfaccia utente sempre attiva sullo schermo insieme all’integrazione di Zomato e Swiggy (esclusiva per la Spagna) per tenere traccia degli ordini attivi con OxygenOS 13.

Tuttavia, queste funzionalità non sono al momento disponibili e sembra che dovremo aspettare fino all’arrivo della seconda versione beta.

5. Miglioramento dell’O-taptica

OxygenOS 13 apporta anche miglioramenti a O-Haptics che ora è stato rielaborato per apparire in più posti che mai, sparsi nell’interfaccia utente, aggiungendo all’esperienza utente complessiva. Ad esempio, lo scorrimento in alto o in basso di qualsiasi app ora attiva il feedback tattile, che al momento non è disponibile in OxygenOS 12.

Oltre al numero di aptici nell’interfaccia utente, OxygenOS 13 apporta anche aggiornamenti qualitativi a O-Haptics. Ora puoi controllare facilmente l’intensità della sensazione tattile utilizzando il cursore dell’intensità, così come la sensazione dei tocchi scegliendo tra le preimpostazioni tattili Crisp o Gentle.

6. Altre funzionalità di ColorOS

L’opposizione non si ferma qui. OxygenOS 13 presenta molti elementi che normalmente troverai in ColorOS. Puoi utilizzare la classica barra laterale di ColorOS per accedere ad app e strumenti. Ci sono anche molti gesti ColorOS, finestre mobili, Assistive Ball, ecc.

Inoltre, ora hai anche la possibilità di passare tra diverse modalità dell’interfaccia utente, tra cui la modalità Bambini e Semplice. La modalità Bambini applica un nuovo sfondo giocoso limitando l’accesso ad altre app. Mentre la modalità Semplice, che potrebbe essere un’ottima funzionalità per le persone anziane, aumenta le dimensioni delle icone e dei menu in tutto il sistema operativo.

Sebbene questi cambiamenti possano sembrare goffi o travolgenti per molti fan di OnePlus, è quello che è. Fortunatamente, tuttavia, l’implementazione di queste funzionalità non sembra così poco brillante come in OxygenOS 12.

7. Nuove funzionalità aggiuntive

Oltre alle modifiche sopra menzionate, OxygenOS 13 Beta porta anche molte aggiunte minori, come il supporto per Dolby Atmos, Spatial Audio e un paio di rapide nel reparto audio. Inoltre, ottieni un pannello per la privacy migliorato, una cassaforte per la privacy migliorata e un clonatore di app nel dipartimento della privacy e molto altro.

Nel frattempo, anche HyperBoost GPA 4.0 è stato aggiornato e promette di fornire frame rate, prestazioni e consumo energetico stabilizzati in carichi di lavoro e giochi ad alta intensità grafica.

Per vedere come sarebbe effettivamente OxygenOS 13 sul tuo dispositivo, guarda il video qui sotto.

Allora cosa ne pensi di OxygenOS 13? Quali caratteristiche ti hanno colpito di più? Condividi nella sezione commenti.

OxygenOS 13: dovrebbe interessarti?

Tutto sommato, OxygenOS 13 offre un aggiornamento minore, ad eccezione di alcune modifiche qua e là che completano l’opposizione di OxygenOS. Nel frattempo, l’aggiornamento porta anche nuovi elementi come il tema Material You UI che avrebbe dovuto già far parte di OxygenOS 12.

Questo ci porta alla domanda se dovrebbe interessarti. Bene, dovresti considerare questo aggiornamento solo se sei già su OxygenOS 12. Tuttavia, dovrai aspettare fino al quarto trimestre di quest’anno per ottenere l’aggiornamento ufficiale poiché OxygenOS 13 è ancora nella sua fase beta. Se hai intenzione di acquistare un nuovo dispositivo e sei confuso, dai un’occhiata al nostro confronto tra Stock Android e OxygenOS.

Allora cosa ne pensi di OxygenOS 13? Quali caratteristiche ti hanno colpito di più? Condividi nella sezione commenti.