Skip to content

I 9 modi migliori per correggere il disco rigido esterno che non viene visualizzato in Windows 11

12 de Ottobre de 2022

Mentre la maggior parte dei produttori di computer offre fino a un TB di memoria interna, fotografi e creatori di contenuti si affidano a dischi rigidi esterni per archiviare e condividere file di grandi dimensioni. Il problema sorge quando il disco rigido esterno collegato non viene visualizzato sul tuo PC Windows 11. Se ti trovi spesso ad affrontare la stessa cosa, ecco i modi migliori per risolvere il problema.

Non puoi accedere ai file sul tuo disco rigido quando non ti connetti al tuo computer in primo luogo. Invece di utilizzare un altro computer o trovare metodi scomodi per accedere ai tuoi file, segui i passaggi seguenti per risolvere il problema del disco rigido esterno che non mostrava in Windows 11.

1. Controllare il cavo e la connessione USB

È una buona idea utilizzare il cavo in dotazione per collegare il disco rigido esterno al PC. È possibile evitare di utilizzare il cavo del disco rigido di un’altra azienda. Inoltre, ispezionare attentamente il cavo. Prendi un nuovo cavo se noti danni fisici all’originale.

A causa di una connessione allentata, potresti non vedere un disco rigido esterno nel menu Esplora file di Windows. È necessario rimuovere il disco rigido e ricollegarlo correttamente. Alcuni dischi rigidi esterni sono dotati di un pulsante di accensione dedicato. Assicurati di accendere il dispositivo dopo averlo collegato al PC.

2. Utilizzare un’altra porta USB

La maggior parte dei PC Windows è dotata di più porte USB-A da utilizzare. Se una porta USB specifica non funziona correttamente o non rileva il disco rigido, scollegare il dispositivo e collegarlo a un’altra porta.

3. Eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi relativi a dispositivi e hardware

Windows include uno strumento di risoluzione dei problemi dedicato per correggere le connessioni hardware. Ecco come puoi usarlo e correggere il disco rigido esterno che non viene visualizzato in Windows 11.

Passo 1: Premi i tasti Windows + R per aprire la finestra di dialogo Esegui.

Passo 2: Digitare msdt.exe -id DeviceDiagnostic nella casella Esegui e premere Invio.

Passaggio 3: Fare clic su Avanti nella finestra di dialogo.

 

Consenti loro di risolvere, diagnosticare e risolvere il problema.

4. Utilizzare lo strumento di gestione del disco

Se non vedi l’unità connessa nel menu Esplora file, usa lo strumento Gestione disco in Windows. Puoi controllare tutte le unità collegate al tuo computer, controllare le dimensioni, controllare le partizioni e altre statistiche. Puoi anche utilizzare lo strumento Gestione disco per attivare il tuo disco rigido. Lascia che ti mostriamo come.

Passo 1: Premi il tasto Windows e cerca Gestione disco.

Passo 2: Premi Invio e apri lo strumento. Collega il tuo disco rigido esterno al tuo PC.

 

Passaggio 3: Se il tuo disco rigido è offline, non apparirà sul computer.

Passaggio 4: Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del disco rigido e selezionare Online dal menu contestuale.

Il sistema aprirà il contenuto del disco rigido in una nuova finestra di Esplora file.

5. Utilizzare il prompt dei comandi

È possibile utilizzare il prompt dei comandi per risolvere i problemi con le unità. Il comando può aiutarti a risolvere i problemi di connessione con un disco rigido esterno.

Passo 1: Premi il tasto Windows e digita cmd per cercarlo in Windows Search.

Passo 2: Seleziona “Esegui come amministratore”.

Passaggio 3: Digita chkdsk /f X: (sostituisci X con la lettera dell’unità) e premi Invio.

Esegui il comando, lascia che il sistema risolva i problemi dell’unità e riprova.

6. Abilita il dispositivo da Gestione dispositivi

Se il tuo disco rigido esterno è disabilitato dal sistema, non troverai lo stesso nel menu Esplora file. Ecco come puoi abilitarlo utilizzando Gestione dispositivi.

Passo 1: Fare clic con il tasto destro del mouse sul tasto Windows per aprire Gestione dispositivi.

Passo 2: Espandi Disk Drive e trova il tuo disco rigido nell’elenco.

 

Passaggio 3: Fare clic con il tasto destro su di esso e selezionare Abilita dispositivo dal menu di scelta rapida.

7. Reinstallare i driver

È ora di reinstallare i driver del disco rigido se non vengono ancora visualizzati in Windows 11.

 

Passo 1: Apri il menu Gestione dispositivi (vedi i passaggi precedenti).

Passo 2: Trova il tuo disco rigido nell’elenco delle unità e fai clic con il pulsante destro del mouse su di esso.

Passaggio 3: Seleziona Aggiorna driver dal menu contestuale.

Passaggio 4: Seleziona “Cerca driver automaticamente”.

 

Gestione dispositivi inizierà a cercare i driver più recenti sul tuo computer. Se non ne rileva nessuno, torna allo stesso menu.

 

Passaggio 5: Seleziona Disinstalla dispositivo dallo stesso menu e conferma la tua decisione.

Riavvia il computer e ricollega il disco rigido esterno. Dovrebbe attivare una nuova installazione del driver sul tuo PC.

 

8. Abilita il montaggio automatico

Ogni volta che colleghi un nuovo disco rigido esterno a un PC Windows 11, assegna una lettera al dispositivo e assegna la posizione dell’unità. Il processo è chiamato montaggio automatico. Puoi abilitare il montaggio automatico delle unità (in particolare le unità esterne) utilizzando lo strumento MountVol per correggere il disco rigido esterno che non viene visualizzato in Windows 11.

Passo 1: Apri il prompt dei comandi come amministratore (vedi i passaggi precedenti).

Passo 2: Esegui il comando seguente.

mountvol /E

Abilita la funzione di montaggio automatico. È possibile rimuovere tutte le lettere di unità assegnate in precedenza eseguendo il comando ‘mountvol /R’.

Riavvia il PC e prova a collegare nuovamente un disco rigido esterno.

9. Aggiorna il firmware

I famosi OEM di dischi rigidi come Western Digital offrono software dedicato per installare i driver più recenti e garantisce la compatibilità con i software più recenti come Windows 11. È possibile visitare il sito Web OEM) e scaricare il firmware pertinente per collegare i controller rigidi senza alcun problema.

Accedi al tuo disco rigido esterno

Se nessuno dei trucchi funziona, è il momento di formattare il disco rigido esterno e cancellare tutti i dati per ricominciare da capo. In alternativa, puoi prendere in prestito o ottenere un altro HDD per eseguire il backup dei dati esistenti sul tuo computer. Dovrai prenderti cura del disco rigido esterno durante il trasporto, assicurarti di non piegare il cavo USB in dotazione e prendere l’abitudine di scollegare in sicurezza l’unità con la funzione di espulsione di Windows.