Skip to content
Mac

I 5 modi migliori per risolvere i servizi di localizzazione che non funzionano su Mac

21 de Giugno de 2022

Proprio come il tuo iPhone, i servizi di localizzazione sono essenziali per il tuo Mac. Per siti Web come Netflix e Amazon Prime Video, il tuo browser web utilizza i servizi di localizzazione per visualizzare i contenuti disponibili per la tua regione. Applicazioni come Apple Maps richiedono la tua posizione esatta per aiutarti a calcolare la distanza tra i luoghi.

Ma a volte, gli utenti non sono in grado di navigare sul Web e accedere alle informazioni basate sulla posizione sui loro Mac. Questo post ti aiuterà con soluzioni per correggere i servizi di localizzazione che non funzionano su Mac.

1. Verifica se i servizi di localizzazione sono abilitati sul tuo Mac

Per risolvere questo problema, dovrai verificare se i servizi di localizzazione sono effettivamente abilitati sul tuo Mac o meno. Molte app native e app di terze parti come Microsoft Teams e Slack utilizzano i tuoi dati di posizione esatti. Se le tue app non sono in grado di determinare la tua posizione attuale, questo è il primo posto in cui risolvere i problemi.

Segui questi passi.

Passo 1: Premi Comando + Spazio per aprire Ricerca Spotlight, digita Preferenze di Sistema e premi Invio.

Passo 2: Fare clic su Sicurezza e privacy.

Passaggio 3: Fare clic sull’icona del lucchetto nell’angolo in basso a sinistra.

Passaggio 4: Autorizza la tua azione utilizzando Touch ID o password.

Passaggio 5: Controlla se i servizi di localizzazione sono stati abilitati. In caso contrario, seleziona la casella davanti a “Abilita servizi di localizzazione”.

Passaggio 6: Dopo averlo abilitato, scorri verso il basso e fai clic su Dettagli per controllare i servizi di sistema.

Abilita i suggerimenti basati sulla posizione per consentire al tuo Mac di ricevere suggerimenti Siri e suggerimenti Safari.

Puoi anche abilitare Posizioni significative per consentire al tuo Mac di determinare posizioni importanti. Riceverai quindi suggerimenti da Mappe Apple e dall’app Calendario.

Passaggio 7: Fare clic su Fine per salvare le modifiche.

Passaggio 8: Fare clic sull’icona Sblocca per salvare le modifiche.

Dopo aver abilitato questa funzione, il tuo Mac ora accederà alla tua posizione dal Wi-Fi in base al tuo indirizzo IP.

2. Abilita i servizi di localizzazione per le app Mac

La prossima cosa da controllare è se hai abilitato l’accesso alla posizione per le app installate sul tuo Mac o meno. Ci sono momenti in cui installiamo un’app e dimentichiamo di consentire l’accesso alla posizione dell’app. Ecco perché l’app non può ottenere le informazioni o i contenuti disponibili in base alla tua regione. L’app più importante che richiede l’accesso alla tua posizione è Trovami, che è collegata al tuo account iCloud.

Segui questi passaggi per abilitare i servizi di localizzazione per le app.

Passo 1: Premi Comando + Spazio per aprire Ricerca Spotlight, digita Preferenze di Sistema e premi Invio. In alternativa, puoi fare clic sull’icona Preferenze di Sistema nel Dock.

Passo 2: Fare clic su Sicurezza e privacy.

Passaggio 3: Fare clic sull’icona del lucchetto in basso.

Passaggio 4: Autorizza la tua azione utilizzando Touch ID o password.

Passaggio 5: Fai clic sulla casella di controllo accanto al nome dell’app che richiede i servizi di localizzazione.

Passaggio 6: Fare clic sull’icona Sblocca nell’angolo in basso a sinistra per salvare le modifiche.

3. Controlla le impostazioni di data e ora del tuo Mac

Devi assicurarti che le impostazioni di data e ora del tuo Mac corrispondano alla tua posizione attuale. Solo allora le tue app funzioneranno correttamente e ti forniranno suggerimenti pertinenti. Segui questi passaggi per controllare le impostazioni di data e ora del tuo Mac.

Passo 1: Fai clic sull’icona del Launchpad nel Dock.

Passo 2: Fare clic sull’icona Preferenze di Sistema.

Passaggio 3: Fare clic su Data e ora.

Passaggio 4: Nella finestra Data e ora, fai clic sull’icona del lucchetto nell’angolo in basso a sinistra per accedere alle funzionalità.

Passaggio 5: Autorizza la tua azione utilizzando Touch ID o password.

Passaggio 6: Fare clic per abilitare Imposta data e ora automaticamente.

Passaggio 7: Successivamente, fai clic sulla scheda Fuso orario.

Passaggio 8: Fare clic su Seleziona automaticamente il fuso orario utilizzando la posizione corrente.

Passaggio 9: Fare clic sull’icona Sblocca per salvare le modifiche.

4. Riavvia il tuo Mac

Dopo aver abilitato i servizi di localizzazione per le app e aver visualizzato le impostazioni di data e ora, ti consigliamo di riavviare il Mac. Questo darà al tuo sistema un nuovo inizio dopo aver applicato le impostazioni. Segui questi passi.

Passo 1: Fare clic sull’icona Apple nell’angolo in alto a sinistra.

Passo 2: Seleziona Riavvia.

5. Verifica l’aggiornamento di macOS

Se riscontri ancora problemi con i servizi di localizzazione sul tuo Mac, l’ultima risorsa è aggiornare macOS. Esiste la possibilità che un bug del software stia causando questo problema sul tuo sistema. Inoltre, dovresti considerare di aggiornare la versione di macOS, soprattutto se stai utilizzando un modello precedente.

Segui questi passi.

Passo 1: Fai clic sul logo Apple nell’angolo in alto a sinistra.

Passo 2: Fai clic su Informazioni su questo Mac.

Passaggio 3: Fare clic sul pulsante Aggiornamento software.

Se vedi un aggiornamento disponibile per il tuo Mac, scaricalo e installalo. Successivamente, apri le tue app e controlla se i servizi di localizzazione funzionano o meno.

Risolvi i problemi con il servizio di localizzazione su Mac

Queste erano alcune soluzioni che ti aiuteranno a correggere i servizi di localizzazione che non funzionano su Mac. Per accedere ai tuoi contenuti preferiti sul Web o utilizzare le tue app, i servizi di localizzazione sono estremamente importanti per tutti i dispositivi. Che si tratti di Android, iPhone, iPad o Mac, hai bisogno dell’aiuto dei servizi di localizzazione per varie esigenze, come fare acquisti, navigare sul Web, guardare film su Netflix e altro ancora.