Skip to content

Come utilizzare le modifiche di traccia in Google Docs

29 de Maggio de 2022

Google Docs è un ottimo strumento per collaborare a progetti che coinvolgono più persone. Ad esempio, gli utenti possono identificare e modificare facilmente le modifiche apportate a un documento utilizzando una funzionalità simile alla nota funzionalità Revisioni in Word.

Tuttavia, invece di chiamarlo Rilevamento modifiche, Google Docs lo chiama Modifica e suggerimento. In questo articolo, diamo un’occhiata a come puoi facilmente tenere traccia delle modifiche quando utilizzi Google Docs.

Monitoraggio delle modifiche: Microsoft Word e Google Docs

In Google Documenti puoi creare un documento da condividere con altri in modo che possano collaborare e aggiungere consigli o suggerimenti senza eliminare il testo originale. Successivamente, puoi accettare, rifiutare o modificare tali modifiche e suggerimenti. Questa modalità funziona in modo molto simile alla traccia delle modifiche in Microsoft Word, ma in Google Docs si chiama Suggerimenti. Le due funzionalità funzionano allo stesso modo, con l’eccezione che Google Docs salva le modifiche in tempo reale, a differenza di Word, dove gli utenti devono salvare e condividere ripetutamente i documenti modificati.

Come abilitare la modalità suggerimento in Google Docs

Sia che tu stia modificando un documento o cercando di suggerire modifiche al file di qualcun altro, dovrai abilitare la modalità suggerimento. Ecco come puoi farlo su un desktop:

Passo 1: apri il documento pertinente in Google Docs in un browser.

Visita Google Documenti

Passo 2– Tocca l’icona della matita nell’angolo in alto a destra della barra multifunzione e seleziona “Suggerimenti” dal menu.

Passaggio 3: Con questa modalità abilitata, puoi modificare il testo. Clicca su una parola e cambiala come meglio credi. Puoi anche rimuovere l’intera parola o sostituirla con un’altra. Ogni modifica creerà un commento con istruzioni come “Sostituisci X con Y”. I commenti possono essere accettati o eliminati. Altri possono anche rispondere facilmente ai tuoi commenti tramite la sezione Rispondi accanto all’area di layout del documento e richiedere chiarimenti, se necessario. Le modifiche saranno visibili nel testo, scritte anche in un colore diverso (verde).

Se non disponi delle autorizzazioni di commentatore o editor, dovresti fare clic su “Richiedi accesso in modifica” per informare il proprietario del file che dovrà modificare le autorizzazioni del file.

In alternativa, puoi lasciare suggerimenti anche dalla modalità di modifica. Evidenzia il testo per cui vuoi lasciare un suggerimento e tocca l’icona verde “Suggerisci modifiche” a destra.

Se stai lavorando con un’app Google Documenti su un dispositivo mobile, tocca i tre punti nell’angolo in alto a destra dello schermo. Quindi attiva “Suggerisci modifiche” per attivare l’opzione e avviare i suggerimenti.

Come condividere il tuo documento con gli altri

Quando si tratta di collaborare con altre persone, dovrai invitarle a lavorare su un documento. Per questo, dovrai prima condividere il tuo documento con loro. È così che.

Passo 1: apri Google Docs in un browser sul tuo computer, fai clic sul pulsante Condividi nell’angolo in alto a destra.

Passo 2: quando si apre un menu di condivisione, puoi aggiungere gli indirizzi e-mail delle persone per condividere il tuo documento con loro.

Passaggio 3: dopo aver aggiunto le email, aggiungi l’autorizzazione appropriata ai collaboratori per modificare il documento. Fare clic sul menu a discesa accanto al campo dell’indirizzo per scegliere le autorizzazioni pertinenti: Visualizzatore, Commentatore o Editor.

passaggio 5– Quando aggiungi persone e assegni loro le autorizzazioni pertinenti, puoi fare clic sul pulsante Invia nell’angolo in basso a destra.

passaggio 6: In alternativa, puoi generare un link univoco da condividere con i tuoi collaboratori. Fare clic sull’opzione “Copia collegamento”, regolare le autorizzazioni per esso. Come in chiunque abbia il link, puoi solo visualizzare, commentare o modificare. Oppure puoi limitare a persone selezionate.

Se stai cercando di condividere il tuo documento dall’app Google Documenti su dispositivo mobile, tocca ancora una volta il menu a tre punti, quindi seleziona “Condividi ed esporta”. Segui i passaggi descritti sopra per continuare il processo.

Come accettare/rifiutare tutte le modifiche suggerite

Puoi accettare o rifiutare tutte le modifiche suggerite. Questa opzione ti aiuta a risparmiare tempo, poiché non dovrai approvare o rifiutare manualmente ogni commento individualmente.

Passo 1: apri il tuo documento Google Documenti in un browser sul tuo computer e fai clic sulla scheda Strumenti in alto.

Passo 2: Seleziona ‘Rivedi le modifiche suggerite’.

Passaggio 3: Apparirà una casella nell’angolo in alto a destra dello schermo. Da lì, puoi selezionare Accetta o Rifiuta tutte le modifiche. Ci sono anche opzioni per accettare o rifiutare le singole modifiche suggerite.

Nelle app per dispositivi mobili di Google Documenti puoi accettare o rifiutare i commenti solo individualmente. Nel documento Google Documenti, tocca il suggerimento, quindi tocca “Visualizza suggerimento” nella barra mobile. Tocca il segno di spunta o la crocetta rifiutare o accettare, rispettivamente.

Come aggiungere commenti a Google Docs

I commenti ti consentono di comunicare facilmente modifiche e aggiornamenti ai tuoi collaboratori in Google Documenti. Ecco come puoi aggiungerli nella versione desktop.

Passo 1: apri il tuo documento in Google Docs in un browser.

Passo 2: evidenzia il testo che desideri commentare e fai clic sull’icona blu “Aggiungi commento” che appare sul lato destro del documento.

Passaggio 3: Scrivi il tuo commento e poi clicca su ‘Commenta’.

A differenza dei suggerimenti che modificano il testo, i commenti evidenziano semplicemente le parole in questione. Quando un altro editore visualizza il documento, può semplicemente premere il pulsante con il segno di spunta per eliminarlo.

Nell’app per dispositivi mobili di Google Documenti, premi a lungo sulla parte di testo a cui desideri aggiungere un commento e verrà visualizzato un piccolo menu. Quindi tocca i tre punti alla fine e seleziona “Aggiungi commento”.

Come utilizzare la cronologia delle revisioni per tenere traccia delle modifiche

Google Docs ti consente di tornare alle versioni precedenti del tuo progetto attraverso una funzione chiamata “Cronologia revisioni”, poiché Google tiene traccia di tutte le modifiche apportate. Questa è una funzionalità piuttosto utile se sei curioso di vedere come si è evoluto un progetto nel tempo.

Passo 1: apri il documento in Google Docs nel browser desktop.

Passo 2: fai clic su File nell’angolo in alto a sinistra, seleziona “Cronologia versioni” e scegli “Visualizza cronologia versioni” dal menu.

Passaggio 3: scegli la versione che desideri ripristinare dal pannello Cronologia versioni.

Passaggio 4: premi il menu a tre punti accanto a ciascuna versione per rinominarla e fai clic sull’opzione “Assegna un nome a questa versione”.

Collaborazioni più fluide

Le collaborazioni possono funzionare molto meglio con Google Docs per tenere traccia delle modifiche. Quindi, se sei anche coinvolto in un progetto con più persone, puoi davvero rendere le cose più facili per tutti. Inoltre, puoi anche essere aggiornato su come utilizzare i rientri di paragrafo in Google Documenti.