Skip to content

I 3 modi migliori per creare una sequenza temporale in Presentazioni Google

28 de Maggio de 2022

Le sequenze temporali sono un modo efficace per visualizzare la sequenza temporale degli eventi, che si tratti di un semplice progetto di gruppo o di una sequenza temporale storica. Rispetto al testo normale, la sequenza temporale grafica rende le cose più facili da capire. Presentazioni Google ti consente di creare sequenze temporali e il processo è abbastanza semplice e non richiede molto tempo.

Ci sono tre modi in cui puoi andare con esso. Puoi utilizzare il metodo nativo per creare una sequenza temporale in Presentazioni Google. Oppure puoi utilizzare i plug-in se vuoi fare un salto di qualità.

Quindi, senza ulteriori indugi, vediamo come creare una sequenza temporale in Presentazioni Google.

1. Crea sequenze temporali sulle diapositive utilizzando i modelli

Presentazioni Google include una miriade di modelli per aiutarti a sceglierne uno per iniziare. Per ora, ci sono 4-5 tipi di linee temporali tra cui puoi scegliere. Tuttavia, questi modelli sono di base e non così nitidi come vorresti che fossero. Tuttavia, se è quello che ti serve, allora stai bene. Inoltre, puoi personalizzarli in una certa misura.

Passo 1: Apri una nuova diapositiva e fai clic su Inserisci. Seleziona Diagramma dal menu.

Questo aprirà tutti i tipi di modelli disponibili.

Passo 2: Seleziona il colore dal menu a tendina in alto. Allo stesso tempo, seleziona anche il numero di date.

Per impostazione predefinita, le diapositive ti danno una scelta predefinita di 4. Ma puoi arrivare fino a 6.

Passaggio 3: Una volta terminato, fai clic sulla sequenza temporale più adatta al tuo progetto.

Come notato sopra, le diapositive ti consentono di personalizzare in una certa misura i diagrammi della sequenza temporale. Ad esempio, puoi trascinare i bordi per allungare le linee temporali. Inoltre, puoi anche cambiare il colore. Seleziona semplicemente una parte particolare e fai clic sull’opzione Colore riempimento.

Ora tutto ciò che devi fare è aggiungere il testo pertinente e il gioco è fatto.

2. Crea sequenze temporali in Presentazioni Google utilizzando i plug-in

Come notato sopra, la grafica della timeline nativa non è nitida. Se vuoi che la grafica della tua presentazione corrisponda alla qualità del tuo lavoro, potresti voler controllare alcuni dei plugin che ti consentono di lavorare con le timeline.

Plugin come Lucidchart (controlla le migliori alternative a LucidChart) e i modelli SlideKit ti consentono di giocare con vari tipi di diagrammi della sequenza temporale. Come notato sopra, questi diagrammi sembrano nitidi e aggiungeranno sicuramente valore alle tue diapositive.

I modelli di SlideKit ti consentono di giocare con diagrammi pronti all’uso, mentre LucidChart ti consente di creare diagrammi personalizzati.

Visualizza il modello SlideKit

Visualizza LucidChart

Consulta la nostra guida dettagliata su come installare e utilizzare i plugin.

1. Utilizzo dei modelli SlideKit

Passo 1: Fai clic su Componenti aggiuntivi in ​​alto e seleziona Modello SlideKit dal menu. Quindi seleziona Inserisci diapositive.

Questo mostrerà tutte le infografiche popolari che SlideKit ha nella manica.

Passo 2: Cerca con il termine ‘Tempo’ per separare tutte le diapositive relative alla timeline. Dopo aver ristretto la tua scelta, fai clic su uno per inserire le diapositive.

D’ora in poi, puoi modificare il colore del testo e della grafica secondo la tua scelta.

SlideKit Template è un plugin freemium e ha un mix di grafici gratuiti e a pagamento. L’unico inconveniente è che devi includere un’attribuzione ai creatori nelle tue diapositive.

2. Utilizzo di LucidChart

LucidChart è uno dei popolari strumenti per la creazione di diagrammi. Include una serie di strumenti e modelli, rendendo il processo di creazione di diagrammi un affare facile. Una delle principali differenze tra il modello SlideKit e l’integrazione di LucidChart Google Slides è che quest’ultima ti consente di importare i tuoi diagrammi personalizzati.

Puoi creare una sequenza temporale in Lucidchart e quindi importarla nelle diapositive. Bello, vero? Ovviamente, dovrai accedere con lo stesso account su entrambi.

Passo 1: Apri LucidChart, fai clic su Nuovo > LucidChart e seleziona “Crea da modello”.

Passo 2: Quindi, cerca Timeline nella casella di ricerca. Dopo aver selezionato quello che ti piace, fai clic su Usa modello.

Ora modifica il modello secondo le tue esigenze. Poiché si tratta di uno strumento per la creazione di diagrammi, sarai in grado di giocare con molti elementi.

Una volta terminato, salva il diagramma.

Passaggio 3: Vai su Presentazioni Google e fai clic su Plugin. Seleziona LucidChart > Inserisci diagramma.

Dopo pochi secondi, tutti i tuoi diagrammi saranno disponibili nel pannello alla tua destra. Selezionane uno e premi il pulsante Inserisci.

Il diagramma della sequenza temporale verrà aggiunto immediatamente a Presentazioni Google. Sì, puoi ringraziarmi più tardi.

3. Crea sequenze temporali di diapositive Google utilizzando le opzioni native

Infine, puoi utilizzare gli elementi di disegno nativi di Presentazioni Google per creare una sequenza temporale. Sì, non è uno scherzo. Ovviamente, non otterrai elementi interattivi come quelli sopra. Ma come si suol dire, la creatività è la chiave.

Oltre a ciò, Presentazioni Google viene fornito con vari elementi e tutto ciò che devi fare è disporli secondo le tue esigenze. Ad esempio, abbiamo creato questa semplice sequenza temporale dagli elementi disponibili in Google Slide.

Per la cronaca, otterrai tutte le forme e le linee in Inserisci> Forma.

Una volta fatto, devi solo coordinare i colori.

mappa meteorologica

Ecco come puoi disegnare una sequenza temporale in Presentazioni Google. Grazie a tutte le integrazioni, creare una sequenza temporale in Presentazioni Google è un gioco da ragazzi. Quindi quale metodo utilizzerai?