Skip to content

I 3 modi migliori per disabilitare o abilitare la ricerca in primo piano in Windows 10 e Windows 11

17 de Maggio de 2022

La ricerca mette in evidenza una funzionalità ingegnosa in Windows per migliorare la tua esperienza di ricerca in modo più completo. Oltre a mostrarti i risultati, mette in evidenza tendenze attuali, fatti interessanti, notizie e altro mentre usi lo strumento di ricerca in Windows. Per impostazione predefinita, i punti salienti della ricerca sono preattivati ​​sul tuo computer. Tuttavia, Windows consente di modificare le impostazioni e modificare tale comportamento.

La funzione di evidenziazione della ricerca può o non può essere molto utile, a seconda di come la guardi. In questo post, mostreremo tre diversi modi per disabilitare o abilitare le funzionalità di ricerca in primo piano in Windows 10 e Windows 11. Quindi, andiamo dritti al punto.

1. Disattiva o abilita i punti salienti della ricerca dall’app delle impostazioni

L’app Impostazioni in Windows ti consente di controllare la maggior parte delle cose sul tuo PC. Puoi usarlo per disabilitare o abilitare rapidamente la funzione di ricerca in primo piano. Ecco come abilitare o disabilitare le funzioni di ricerca in primo piano.

Passo 1: Fare clic con il pulsante destro del mouse sul menu Start e selezionare Impostazioni dall’elenco. In alternativa, puoi anche utilizzare il tasto di scelta rapida Windows + I per aprire l’app Impostazioni.

Passo 2: Seleziona Privacy e sicurezza nella colonna a sinistra.

Passaggio 3: Quindi, fai clic su Autorizzazioni di ricerca alla tua destra.

Passaggio 4: Scorri verso il basso fino a Altre impostazioni e disattiva Mostra i punti salienti della ricerca.

E questo è tutto. Non vedrai più i punti salienti della ricerca durante l’utilizzo di Windows Search. Se sei su Windows 10, c’è un modo molto più veloce per disabilitare i punti salienti della ricerca. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla barra delle applicazioni, vai su Cerca e deseleziona Mostra i punti salienti della ricerca.

2. Disabilita o abilita le evidenziazioni di ricerca dall’editor del registro

Se sei un utente appassionato di Windows a cui piace armeggiare con l’editor del registro, puoi utilizzare il seguente trucco del registro per abilitare o disabilitare le funzionalità di ricerca in primo piano. Inoltre, questo metodo può essere utile per gestire le impostazioni di ricerca in primo piano per tutti gli utenti sul tuo PC contemporaneamente.

Ti consigliamo di seguire attentamente i passaggi ed eseguire il backup di tutti i file di registro prima di apportare modifiche.

Passo 1: Premi il tasto Windows + S per aprire la ricerca di Windows. Digita editor del registro nella casella e seleziona Esegui come amministratore.

Passo 2: Selezionare Sì quando viene visualizzata la richiesta dell’account utente.

Passaggio 3: Nella finestra dell’Editor del Registro di sistema, utilizzare la barra degli indirizzi in alto per accedere alla seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREPoliciesMicrosoftWindowsWindows Search

Passaggio 4: Alla tua destra, cerca la voce EnableDynamicContentInWSB.

Se non riesci a trovarlo, fai clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi dello spazio vuoto, vai su Nuovo e seleziona Valore DWORD (32 bit). Chiamalo “EnableDynamicContentInWSB”.

Passaggio 5: Fare doppio clic su EnableDynamicContentInWSB e modificare i suoi dati di valore su 0 (zero) e premere OK.

Esci dall’Editor del Registro di sistema e riavvia il PC per applicare le modifiche. Se desideri abilitare i punti salienti della ricerca in qualsiasi momento, segui gli stessi passaggi precedenti e modifica i dati del valore per EnableDynamicContentInWSB su 1 nel passaggio 5.

3. Disabilita o abilita i punti salienti della ricerca tramite criteri di gruppo

Simile all’Editor del Registro di sistema, anche l’Editor criteri di gruppo consente di modificare le impostazioni del PC. Tuttavia, è importante notare che l’Editor criteri di gruppo è disponibile solo nelle edizioni Windows Pro, Enterprise e Education. Quindi, se stai utilizzando Windows 10 e Windows 11 Home Edition, dovrai accontentarti dei due metodi precedenti.

Per disabilitare o abilitare la ricerca in primo piano tramite Criteri di gruppo, attenersi alla procedura seguente. Sarà necessario accedere come amministratore per utilizzare questa opzione.

Passo 1: Premi il tasto Windows + R per avviare la finestra di dialogo Esegui. Digita gpedit.msc nel campo Apri e premi Invio.

Passo 2: Nella finestra Editor criteri di gruppo locali, selezionare Configurazione computer fr. Quindi espandi Modelli amministrativi e trova la cartella Componenti di Windows.

Passaggio 3: All’interno di Componenti di Windows, scorri verso il basso per individuare la cartella di ricerca.

Passaggio 4: Fare doppio clic sull’opzione Consenti evidenziazioni di ricerca a destra.

Passaggio 5: Seleziona Disabilitato nella finestra successiva e premi Applica per salvare le modifiche.

Allo stesso modo, puoi selezionare Abilitato nel passaggio 5 per attivare l’evidenziazione della ricerca in qualsiasi momento.

Cerca, esplora e scopri

La ricerca di punti salienti è l’ennesimo tentativo di Microsoft di farti apprezzare i suoi servizi, principalmente Bing ed Edge. Tuttavia, potrebbe essere fonte di distrazione vedere quei fatti e immagini casuali che appaiono nello strumento di ricerca durante la ricerca di app, file e altre impostazioni importanti sul tuo PC. Cosa ne pensi dei punti salienti della ricerca? È utile o distrae? Condividi i tuoi asporto nei commenti qui sotto.