Skip to content

5 modi migliori per correggere l’errore di cache in attesa di Chrome

1 de Dicembre de 2021

Ogni volta che visiti un sito Web, il tuo browser raccoglie alcuni file di base in modo che la pagina si carichi più velocemente la volta successiva che visiti. Non lo noteresti poiché il processo funziona senza intoppi in background. A volte Chrome non riesce a caricare la cache memorizzata e finisce per bloccare la pagina.

Prima di considerare di passare a un’alternativa a Chrome, puoi provare a risolvere il problema da solo. Condivideremo alcuni suggerimenti per aiutarti a correggere Chrome in attesa dell’errore della cache. Vediamoli.

1. Svuota la cache di Chrome

I file della cache archiviati da Chrome potrebbero essere danneggiati, motivo per cui Chrome potrebbe avere un errore nel caricarli. Puoi provare a svuotare la cache in Chrome per vedere se aiuta. Ecco come.

Passo 1: Avvia Chrome e fai clic sul menu a tre punti nell’angolo in alto a destra, seleziona Altri strumenti e scegli Cancella dati di navigazione.

In alternativa, puoi anche premere la scorciatoia Ctrl + Maiusc + Canc per aprire rapidamente il pannello Cancella dati di navigazione.Apri il pannello Cancella dati di navigazione in Chrome

Passo 2: Utilizzare l’opzione Intervallo di tempo per selezionare Sempre dal menu a discesa. Seleziona le caselle di controllo che dicono “Cookie e altri dati del sito” e “File e immagini memorizzati nella cache”.

Infine, premi il pulsante Cancella dati.Cancella cache e cookie in Chrome

Ora riavvia Google Chrome e verifica se il problema è stato risolto.

2. Impedisci a Chrome di scrivere nella cache

In larga misura, l’errore di attesa della cache in Chrome si verifica solo quando il browser non può creare o accedere ai file di cache sul tuo PC. E il problema è molto significativo tra i PC che utilizzano l’unità a stato solido (SSD) per scrivere la cache. In tali scenari, puoi impedire al tuo PC di memorizzare nella cache i dati per vedere se aiuta. Ecco come.

Passo 1: Fare clic sullo strumento di ricerca sulla barra delle applicazioni, digitare gestione dispositivi e premere Invio.Apri Gestione dispositivi

Passo 2: Nella finestra Gestione dispositivi, espandi le unità disco, fai doppio clic sull’unità SSD per aprire Proprietà.

Se hai più unità SSD sul tuo PC, scegli quella su cui hai installato Google Chrome.Amministratore del dispositivo

Passaggio 3: Nella finestra Proprietà, vai alla scheda Criteri e deseleziona la casella “Abilita cache di scrittura sul dispositivo”. Infine, fai clic su OK.Impedisci a Chrome di memorizzare nella cache

Riavvia il PC per rendere effettive le modifiche e Chrome dovrebbe funzionare correttamente.

3. Crea un nuovo profilo utente

Un’altra possibile soluzione per Chrome in attesa dell’errore della cache è creare un nuovo profilo utente. Questo dovrebbe avviare Chrome con la tua preferenza di configurazione predefinita che potrebbe correggere l’errore.

Segui i passaggi seguenti per creare un nuovo profilo utente in Chrome.

Passo 1: Fare clic sull’icona del profilo corrente nell’angolo in alto a destra. In Altri profili, fai clic sul pulsante Aggiungi.Crea nuovo profilo

Passo 2: Quindi seleziona l’opzione “Continua senza un account”.Configura un nuovo profilo in Chrome

Passaggio 3: Ora digita un nome adatto e scegli una combinazione di colori per il tuo profilo. Quindi fare clic su Fine per continuare.

Personalizza il tuo profilo Chrome

Questo dovrebbe riavviare Chrome con il tuo nuovo profilo. Ora vai avanti e vedi se il problema è stato risolto. Puoi accedere con il tuo account Google per recuperare i tuoi vecchi segnalibri e impostare le preferenze, in tal caso.

4. Ripristina Google Chrome

Potrebbe essere necessario ripristinare le impostazioni predefinite di Chrome per risolvere il problema. È importante sapere che il ripristino di Chrome rimuoverà tutte le estensioni di Chrome, la cache e le preferenze delle impostazioni.

Per ripristinare Chrome, digita chrome: // settings / reset nella barra degli indirizzi in alto e premi Invio. In “Ripristina e pulisci”, fai clic su “Ripristina le impostazioni ai valori predefiniti originali”.Ripristina e pulisci

Nella finestra di conferma a comparsa, fare clic su Ripristina impostazioni per confermare.Ripristina Chrome

5. Reinstalla Chrome

Se il problema persiste anche dopo aver ripristinato Chrome, dovrai disinstallarlo e installarlo di nuovo. In questo modo, puoi liberarti dei vecchi dati associati a Chrome e ricominciare completamente da zero. Inoltre, aggiornerà anche Chrome nel processo. Se decidi di utilizzare questa opzione, assicurati che tutti i tuoi dati importanti siano sincronizzati in anticipo con il tuo account Google.

Passo 1: Premi il tasto Windows + I per avviare l’app Impostazioni e utilizza il pannello di sinistra per accedere alla scheda Applicazioni. Ora fai clic su App e funzionalità.App Impostazioni in Windows 11

Passo 2: Scorri verso il basso per trovare Google Chrome. Fare clic sul menu a tre punti e selezionare l’opzione Disinstalla.Disinstalla Google Chrome

Ora riavvia il PC e installa nuovamente Google Chrome.

L’attesa è finita

La cache è un elemento cruciale per qualsiasi browser web. Senza di esso, i browser Web non possono raggiungere tempi di caricamento dell’illuminazione rapidi. Nella maggior parte dei casi, il problema si verifica a causa di dati della cache danneggiati o impostazioni errate. Siate certi, una volta esaminate le soluzioni di cui sopra, l’errore dovrebbe essere risolto.