Skip to content

-🔥 I promemoria dell’Assistente Google non funzionano? Prova queste soluzioni 🔥-

9 de Giugno de 2021

L’Assistente Google supporta i promemoria basati sull’ora e sulla posizione. Cosa succede se l’Assistente Google smette di inviare notifiche di promemoria? Bene, molti utenti continuano a lamentarsi di non ricevere promemoria sui loro telefoni Pixel, in particolare.

Quando imposti un promemoria, l’Assistente Google lo riconosce e lo visualizza in Promemoria nell’app Google. Ma quando arriva il momento predefinito, non succede nulla. Non ci sono notifiche sonore o visive. Che peccato!

Ancora più importante, i promemoria vengono visualizzati come continui nell’app Google anche se è trascorso il tempo programmato. Sembra che ci sia un problema serio nella matrice. Intendo i promemoria. Perché non fanno una notifica come dovrebbero?

Ci possono essere molte ragioni e ci sono più soluzioni per loro. Questo perché Google sta tacendo molto sul motivo esatto di questo problema. Senza ulteriori indugi, tuffiamoci nell’argomento e rimettiamo in azione i promemoria del nostro assistente con alcune correzioni.

Cambia la lingua del dispositivo

Sebbene l’Assistente Google supporti più lingue, dovresti provare a impostare la lingua del tuo dispositivo su Inglese (Stati Uniti) per ricevere notifiche di promemoria.

Per cambiare la lingua del dispositivo, procedi nel seguente modo:

Passo 1: Apri l’app Impostazioni sul tuo dispositivo Android e vai su Sistema.

Passo 2: Tocca Lingue e input seguito da Lingue.

Nota: Nel caso in cui non vedi un’impostazione di sistema sul tuo dispositivo, usa la ricerca per trovare direttamente l’impostazione della lingua.

Passaggio 3: Seleziona l’inglese (Stati Uniti) come lingua predefinita. L’interfaccia utente può variare su diversi dispositivi. In Android di serie, devi mantenere l’inglese (Stati Uniti) in cima all’elenco. Per altri smartphone, tocca la lingua per impostarla come lingua predefinita.

Svuota la cache dell’app Google

Anche la cancellazione della cache dell’app Google sembra funzionare. In questo modo non esci dal tuo account Google né elimini alcun dato dall’app Google, che è diverso dalla cancellazione dei dati.

Ecco i passaggi per lo stesso:

Passo 1 : apri Impostazioni sul telefono e vai su App e notifiche. Alcuni telefoni lo elencano come App Manager o applicazioni installate.

Passo 2 : in Tutte le app, tocca Google.

consigli Se manca Google, abilita Mostra app di sistema che di solito sono presenti nell’icona a tre punti nell’angolo in alto a destra.

Passaggio 3 : tocca Memoria seguito da Cancella cache nella schermata successiva.

Abilita le notifiche per l’app Google

Molte volte, anche se tutto funziona correttamente, le notifiche sono disabilitate nell’applicazione Google. Per abilitarli, segui questi passaggi:

Passo 1 : apri Impostazioni dispositivo e vai su App e notifiche/Gestione applicazioni/App installate.

Passo 2 : tocca Google in Tutte le app seguito da Notifiche.

Passaggio 3: Controlla se Mostra notifiche è abilitato o meno. Se è spento, accendilo. Sui dispositivi che eseguono Android 9.0 Pie, vengono offerte categorie di notifica per abilitare/disabilitare le notifiche individualmente. Assicurati che i promemoria siano selezionati.

Abilita le notifiche sonore

L’attivazione delle notifiche per l’app Google non significa necessariamente che produrranno un suono. Le impostazioni audio devono essere abilitate per questo.

Nella maggior parte dei casi, troverai l’interruttore audio direttamente sotto le notifiche di Google ottenute seguendo i passaggi uno e due del metodo sopra. Abilitalo. Se l’interruttore audio non è disponibile, dovrai toccare Impostazioni aggiuntive in Notifiche. Quindi tocca Promemoria seguito da Comportamento. Seleziona l’opzione Crea suono. Inoltre, verifica che l’importanza sia impostata su Alta.

Disabilita l’ottimizzazione della batteria

Le versioni più recenti di Android, come Android 9.0 Pie, ottimizzano automaticamente l’utilizzo della batteria per le app. Sebbene ciò sia utile per la batteria, molto spesso può causare notifiche ritardate o nessuna notifica. In questi casi, dobbiamo disabilitare l’ottimizzazione della batteria per l’app.

Per fare ciò, vai su Impostazioni> App e notifiche> Google. 2. Toccare Batteria e poi Ottimizzazione batteria.

In Tutte le app, tocca Google e seleziona Non ottimizzare.

In alternativa, vai su Impostazioni> Batteria. In Risparmio batteria, disattiva Google.

Aggiorna l’app Google

Costruiti da umani, i bug tendono a insinuarsi nell’app. Se le notifiche di promemoria smettono di funzionare improvvisamente, l’aggiornamento dell’app potrebbe essere il tuo rimedio. Per verificare la presenza di un aggiornamento, vai al Play Store e cerca l’App Google. Tocca il pulsante Aggiorna se disponibile.

Disinstalla e reinstalla l’applicazione

Dovresti anche provare a disinstallare l’app. Poiché si tratta di un’applicazione di sistema, non sarai in grado di rimuovere completamente l’applicazione. Invece, puoi disinstallare gli aggiornamenti, che ripristineranno l’applicazione alla versione di fabbrica per quel particolare modello di telefono. Una volta che ciò accade, puoi aggiornarlo di nuovo dal replay store.

Torna alla versione precedente

Se il problema persiste, il problema potrebbe riguardare la versione corrente (installata sul telefono) dell’applicazione. Ti consigliamo di disinstallare quella attuale e tornare a una delle versioni precedenti.

Ecco i passaggi.

Passo 1: Disinstalla l’applicazione Google. In questo modo si ripristinerà l’applicazione alla versione fornita con il telefono.

Passo 2: Vai alla pagina di Google su APKMirror.com, una delle fonti attendibili per l’installazione dei file APK. Lì troverai le versioni precedenti dell’applicazione. Scarica e installa qualsiasi versione precedente. Ti consigliamo di scaricare almeno due versioni del vecchio APK.

Ok Google, correggi i promemoria

Sul mio telefono, il cambio di lingua in inglese (Stati Uniti) ha ripreso i servizi di promemoria. Ci auguriamo che le soluzioni sopra menzionate siano di aiuto anche a te e che non dovrai ricorrere a misure estreme come la formattazione del telefono.

Sono comunque soddisfatto della funzione di promemoria nativa dell’Assistente Google, poiché annulla lo scopo dell’installazione di app di terze parti. Tuttavia, spero che Google unirà tutti i promemoria e le funzionalità di gestione delle attività in un’unica applicazione.

Hai scoperto altre soluzioni per i promemoria? Fateci sapere nei commenti.

Prossimo: non ti piace l’app predefinita per prendere appunti nell’Assistente Google? Sostituiscilo con qualsiasi app di tua scelta con l’utile guida di seguito.