Skip to content

-🔥 Che cos’è Consenti accesso a Chrome e devo disabilitarlo? 🔥-

23 de Marzo de 2021

Google Chrome è senza dubbio il miglior browser per offrire una perfetta esperienza di sincronizzazione. Accedi con il tuo account Google e accedi a password, segnalibri, dati di compilazione automatica e molto altro su tutti i dispositivi, indipendentemente dalla piattaforma. Dal punto di vista della sicurezza, sei sicuro di dover accedere manualmente al browser prima di iniziare a sincronizzare i tuoi dati. Vero? Non potresti essere più sbagliato.

Per celebrare il decimo anniversario di Chrome, Google ha deciso di fare qualcosa di drastico e piuttosto stupido: iscriversi a Chrome quando non si ha davvero intenzione di farlo. Ma come? E cos’è che rende improvvisamente presente l’opzione Consenti accesso a Chrome nel pannello Impostazioni avanzate di Chrome? Bene, questo è quello che scoprirai, quindi continua a leggere.

Google Chrome ti firma con la forza

A partire dalla versione 69 di Chrome, Google ha introdotto un’interfaccia utente completamente rinnovata. Ma non è solo l’estetica che è cambiata. Accedi a un’applicazione web di Google, che sia Gmail, Drive o YouTube, e ora puoi anche accedervi automaticamente tramite il browser. Puoi vederlo facendo clic sull’icona verticale implementata di recente accanto alla barra degli indirizzi.

Sembra ridicolo e totalmente inutile. Perché dovresti voler accedere a Chrome solo perché desideri utilizzare uno qualsiasi dei prodotti Google, non è rischioso sui dispositivi condivisi? Ciò non comprometterebbe i tuoi dati sincronizzando tutto localmente?

Accedi a un’applicazione web di Google, che sia Gmail, Drive o YouTube, e ora sarai automaticamente connesso anche a livello di browser

.

Ebbene, le domande sono tante e sono motivo di preoccupazione. Ma anche se Chrome ti registra forzatamente, i tuoi dati non verranno sincronizzati localmente a meno che tu non lo specifichi esplicitamente. Almeno Google ha quella parte giusta, ma l’intera cosa ancora non ha senso. Allora perché Google ha implementato questo cambiamento in primo luogo?

Devi fare clic su quel grande pulsante blu Attiva sincronizzazione se desideri sincronizzare i tuoi dati.

Un direttore tecnico del team di sviluppo di Chrome ha cercato di spiegare tutto in una serie tortuosa di tweet. Per riassumere questi tweet, la nuova implementazione dovrebbe aiutarti a stare al sicuro in un ambiente condiviso. Il menu verticale ti avvisa del fatto che hai effettuato l’accesso a un account Google in qualsiasi scheda e ti ricorda che devi uscire da tutto quando vuoi chiudere il browser.

La nuova implementazione dovrebbe aiutarti a stare al sicuro in un ambiente condiviso

Ma scusa, Google, nessuno lo comprerà. La firma forzata degli utenti nel browser sembra una soluzione imperfetta per proteggere i dati personali su un desktop o dispositivo condiviso. Cosa succede se ti dimentichi di disconnetterti completamente dall’applicazione web? Ora che hai effettuato automaticamente l’accesso anche a livello di browser, significa che i tuoi dati personali sono ancora più a rischio. Uno sconosciuto deve solo fare clic sul pulsante Attiva sincronizzazione per scaricare tutto il filmato sincronizzato localmente.

Entrando: Consenti accesso a Chrome

Ovviamente, il tentativo di Google di iscriverti automaticamente a Chrome non è stato esattamente un successo tra gli utenti. Il crittografo Matthew Green, nel suo post sul blog Why Am I Dumped With Chrome?, È andato in grande dettaglio per spiegare quello che credeva che la nuova funzionalità di Chrome fosse un pattern oscuro. Ecco uno snippet:

Il grande pulsante blu indica che sto già sincronizzando i miei dati con Google? Questo è spaventoso! Aspetta, forse è un invito alla sincronizzazione! In tal caso, cosa succede ai miei dati se ci clicco sopra per sbaglio?

La citazione sopra ha molto senso. I modelli oscuri spingono le persone a fare cose che in realtà non vogliono fare. E in questo caso, sebbene Chrome necessiti del tuo consenso esplicito per avviare la sincronizzazione, il fatto che tu abbia già effettuato l’accesso, combinato con la fornitura di un pulsante Attiva sincronizzazione eccessivamente grande e brillante, potrebbe causare una confusione sufficiente per essere cliccato da incidente.

Cosa succede allora? Non solo scarichi i tuoi dati su un desktop condiviso non protetto, ma carichi anche una tonnellata di dati archiviati localmente sul tuo account Google. Per non parlare del fatto che Google può quindi monitorare la tua attività senza troppi sforzi in seguito. .

consigli Cosa sono i modelli scuri? Per saperne di più su di loro, leggi questo interessante post su TechCrunch.

Google potrebbe o meno aver realizzato le potenziali implicazioni sulla sicurezza e sulla privacy di questa misura. Ma a prescindere, è qui che entra in gioco la funzione Consenti accesso di Chrome. Con il rilascio di Chrome v.70, ora hai la possibilità di impedire a Chrome di accedere automaticamente.

Nel pannello Impostazioni di Chrome, fai clic su Avanzate e deseleziona semplicemente l’interruttore accanto a Consenti accesso a Chrome. Una volta fatto, non accederai a Chrome solo perché volevi utilizzare un’app web di Google. Sui dispositivi personali, non devi preoccuparti di disattivare Consenti accesso a Chrome, ma sui desktop condivisi potrebbe essere nel tuo interesse farlo.

È ora di utilizzare una passphrase di sincronizzazione

Con Consenti accesso a Chrome disattivato, non sarai più in grado di accedere automaticamente a Chrome. Ma a quanto pare, non puoi sempre ricordarti di farlo quando usi frequentemente i dispositivi condivisi. In tal caso, esiste una soluzione per mantenere i tuoi dati al sicuro se ti dimentichi di disconnetterti creando una passphrase.

La funzione di sincronizzazione della passphrase relativamente sconosciuta di Chrome applica un ulteriore livello di crittografia ai tuoi dati. Ogni volta che vuoi sincronizzare i tuoi dati su un nuovo dispositivo, devi inserire la tua passphrase; altrimenti Chrome Sync non funzionerà. Pertanto, nessun altro dovrebbe essere in grado di attivare la sincronizzazione e accedere ai dati del tuo account senza la tua passphrase.

Anche se attivi accidentalmente la sincronizzazione di Chrome, dovrai inserire la tua passphrase per avviare la sincronizzazione dei dati.

Nota: Per iniziare a utilizzare una passphrase, fai clic su Sincronizza nel riquadro Impostazioni di Chrome, quindi fai clic sul pulsante di opzione accanto a Crittografa i dati sincronizzati con la tua passphrase

.

La passphrase funziona anche in modo da impedire ad altri di accedere ai dati anche in caso di riavvio. Se sei preoccupato che Chrome ti registri automaticamente, è ora che inizi a usarne uno.

Perché non leggi questa guida completa all’uso di una passphrase di sincronizzazione in Chrome per aiutarti a iniziare?

La privacy prima di tutto, Google!

Quindi ora sai cosa ha fatto apparire l’opzione Consenti accesso a Chrome in Chrome in primo luogo. Molto intelligente da parte di Google per implementare una funzionalità che ti consente di accedere a livello di browser senza consenso e un terribile problema relativo alla privacy, indipendentemente da come lo guardi. Ma almeno ora hai la possibilità di evitare che ciò accada.

Fortunatamente, Google ha ascoltato tutti e ha cambiato molto da Chrome 70 Beta.

Quindi come pensi di utilizzare Chrome in futuro? Lascia un commento e facci sapere.