Skip to content

-🔥 Microsoft To Do vs TickTick: devo pagare per un’app “To Do”? 🔥-

20 de Marzo de 2021

L’app Microsoft To Do è stata creata su Wunderlist, che verrà presto chiusa. In GT, ci piace l’app To Do e come funziona. È un’applicazione “To Do” molto completa con quasi tutto ciò di cui hai bisogno, ma non è l’unica. TickTick sta guadagnando terreno per un po ‘di tempo e promette di offrire un pianificatore all-in-one con un calendario incluso.

TickTick non è gratuito. Poiché si tratta di un’app di terze parti, è necessario che i clienti paganti continuino ad aggiungere nuove funzionalità, risolvere i problemi e offrire assistenza ai clienti. Hai bisogno di TickTick? Continuerai a utilizzare l’app Microsoft To Do?

Scopriamolo.

Ottieni Microsoft To Do

Ottieni TickTick

1. UI (interfaccia utente)

Microsoft To Do viene fornito con un’interfaccia utente pulita che non ha uno sfondo o un menu della barra laterale. Sono stupito che siano riusciti comunque a mantenere tutto semplice e a portata di mano. Noterai che tutte le liste che hai creato sono disposte in gruppi in linea retta.

Ci sono due pulsanti in basso per creare un nuovo elenco e gruppo su ciascun lato e i dettagli del tuo account Microsoft in alto. Toccando il nome potrai gestire account e impostazioni. Mi piace questa nuova versione dell’interfaccia utente senza schede, pulsanti o menu.

TickTick adotta l’approccio tradizionale dell’interfaccia utente con il menu della barra laterale per accedere / gestire elenchi ed etichette e il menu della barra inferiore per passare da cose da fare a calendario. L’interfaccia utente è comunque piacevole e semplice con un tema arancione (più temi sono disponibili nel negozio) con una grande icona positiva per iniziare rapidamente.

Entrambe le app sono ben progettate, ma mi piace Microsoft To Do semplicemente perché hanno scelto un percorso diverso. È rischioso perché non vuoi interrompere la funzionalità o confondere gli utenti, ma ha funzionato abbastanza bene.

2. Creare attività, note, gruppi, tag

Dovrai scegliere un elenco prima di creare un’attività in Microsoft To Do. Una volta fatto, troverai la famosa icona “+” in basso. Supporta l’elaborazione del linguaggio naturale (solo iOS), quindi puoi digitare come pensi o dettami e l’app analizzerà automaticamente dettagli come data e ora. Vorrei che anche Windows e Android lo avessero.

Una caratteristica nascosta è un tag in cui qualsiasi parola preceduta da # diventa una in To Do. Dovrebbe essere più ovvio. Toccando un tag verranno elencate tutte le attività con quel tag in tutti i gruppi. Ogni attività può essere suddivisa in attività secondarie chiamate passaggi e possono essere aggiunti file e note.

Sorprendentemente, il cloud storage non è supportato. Nemmeno OneDrive. È possibile aggiungere solo i file salvati sul dispositivo o tramite la fotocamera.

TickTick supporta l’elaborazione del linguaggio naturale immediatamente, anche per gli utenti gratuiti. L’aggiunta di tag è più ovvia con l’icona del tag che noterai durante la creazione di un’attività o di un’attività secondaria. La prima opzione è per un calendario, ma lo esploreremo separatamente in seguito.

C’è un’opzione di priorità che cambierà il colore della scatola prima dell’attività per attirare la tua attenzione. In questo modo, saprai a colpo d’occhio cosa fare per primo nell’elenco. È possibile scegliere tra quattro priorità, ma non è possibile crearne di più o modificare quelle esistenti.

Microsoft To Do ha un’icona a forma di stella accanto a ciascuna attività per contrassegnarla come Importante (aggiunta a un elenco intelligente) ma non ti consente di eseguire il drill-down e scegliere i colori o il livello di priorità. Le attività contrassegnate da stelle si spostano automaticamente all’inizio dell’elenco.

Puoi creare un nuovo elenco dalla barra laterale in TickTick e assegnargli un colore e una cartella. Un’opzione interessante è il tipo di elenco, in cui puoi scegliere di renderlo una nota.

Sia TickTick che Microsoft To Do ti consentono di raggruppare i tuoi elenchi per gestire ulteriormente il tuo flusso di lavoro o i tuoi progetti. Entrambi creano anche un paio di elenchi intelligenti che vengono rivelati quando necessario come Importante, Pianificato, Eventi e altro. Ma TickTick ha elenchi più intelligenti e puoi attivarli o disattivarli.

3. Creare note e condividere o collaborare

TickTick offre qualcosa che Microsoft To Do manca molto. La possibilità di creare note riccamente formattate. Dopo aver creato un nuovo elenco e averlo assegnato, lo noterai nella barra laterale.

Le opzioni di formattazione sembrano essere esaustive con opzioni come tag di intestazione, elenchi, elenchi di controllo, collegamenti e altro. Questo mi ricorda Google Keep, ma anche lì puoi creare un elenco o una nota ma non entrambi contemporaneamente e sulla stessa nota.

Microsoft To Do ti consente solo di prendere appunti all’interno dell’attività, che non è la stessa. TickTick ha quella caratteristica denominata come descrizione.

Puoi anche convertire un’attività per annotarla al volo dal menu a tre punti. Ti consente di creare un modello in modo da poterlo riutilizzare (attività o progetti ripetuti), copiare il collegamento ad esso, aggiungere commenti e comunicare, aggiungere immagini e allegati e la posizione. Quest’ultimo ti consentirà di impostare promemoria basati sulla posizione, che mancano anche da Microsoft To Do. Un esempio in cui puoi usarlo per raccogliere cibo sulla via del ritorno a casa.

Puoi condividere elenchi o attività in Microsoft To Do e collaborare con altri in tempo reale.

4. Calendario e altre funzionalità

TickTick viene fornito con un calendario dedicato a cui puoi accedere sia dalle attività che tramite una scheda separata. Ha preso automaticamente tutti i miei eventi da Google Calendar. Puoi anche iscriverti a nuovi calendari.

Microsoft ha combinato la funzione calendario con Outlook, la soluzione di posta elettronica di Microsoft, che ha anche senso. Tuttavia, avere un calendario nella tua app da fare aggiunge più versatilità al tuo flusso di lavoro. Non è utile per tutti, ma chi lo farà lo apprezzerà.

TickTick è dotato di funzionalità ancora più utili come un timer Pomo per registrare il tempo speso per singole attività, la capacità di tenere traccia delle modifiche (sequenza temporale) e il monitoraggio dei progressi.

Tick ​​Tock, Tick Tock

Microsoft To Do è un’app solida da fare e la uso sia per motivi personali che professionali. Ha tutto ciò che voglio, ma utenti diversi hanno esigenze diverse. La versione gratuita di TickTick è molto restrittiva, con un massimo di 9 elenchi e un limite di caricamento di allegati al giorno. La versione professionale costerà $ 27,99 all’anno con funzionalità avanzate come rilevamento delle modifiche, misurazione dei progressi, timer, livelli di priorità, note, elenchi di cose da fare e calendario. È molto per il prezzo richiesto in un’app.

Ti suggerisco di valutare le tue esigenze e cosa vuoi ottenere. Dai a Microsoft To Do una prova per un po ‘e vedi se stai rimanendo indietro. Dai un’occhiata alla versione gratuita di TickTick e se ne senti la necessità, aggiorna e goditi le funzionalità premium.