Skip to content

-🔥 Microsoft aumenterà la privacy degli utenti e darà loro anche il controllo 🔥-

20 de Marzo de 2021

Martedì, Microsoft ha annunciato di essersi impegnata a fornire protezione della privacy degli utenti e che manterrà la sua promessa introducendo modifiche significative alle impostazioni di gestione della privacy nel suo primo aggiornamento semestrale.

Gli utenti iscritti a Microsoft Insiders (programma beta) possono scaricare l’aggiornamento e verificarlo subito, ma altri dovranno attendere un po ‘prima di poter controllare i dati che condividono con l’azienda.

La nuova dashboard per la privacy basata sul Web consente agli utenti di controllare i propri dati di attività, inclusi posizione, ricerca, navigazione e interazione con Cortana.

“Ti forniremo opzioni chiare e strumenti facili da usare che ti consentiranno di controllare il modo in cui le tue informazioni vengono raccolte e utilizzate. La fiducia è un pilastro fondamentale della nostra visione del personal computing e stiamo lavorando duramente per garantire che Windows 10 sia il sistema operativo Windows più sicuro di tutti i tempi e un prodotto di cui ci possiamo fidare “, ha affermato.

Un altro aggiornamento sulla privacy reso noto dalla società riduce la raccolta dei dati a un livello di base, ad esempio quando si esegue un test diagnostico per risolvere un problema con Windows.

Microsoft ha creato questo aggiornamento per creare fiducia con i suoi utenti attuali e creare un’esperienza di finestra trasparente in cui gli utenti hanno accesso e controllo delle informazioni che l’azienda raccoglie su di loro.

“Questo è il nostro primo passo per espandere gli strumenti che ti danno visibilità e controllo sui tuoi dati che abbracciano prodotti e servizi Microsoft e continueremo ad aggiungere più funzionalità e categorie di dati nel tempo”, ha aggiunto la società.

L’azienda afferma inoltre che le opzioni di condivisione dei dati possono variare a seconda della versione di Windows sul computer.

Agli utenti che passano da Windows 7 o 8 a 10 verrà richiesto di scegliere le impostazioni di privacy al momento della configurazione, mentre agli utenti che già utilizzano 10 verrà richiesta una notifica per scegliere le impostazioni di privacy.

“Indipendentemente dalle opzioni di raccolta dei dati, non useremo il contenuto della tua e-mail, chat, file o immagini per indirizzare gli annunci a te”, ha concluso la società.

Quindi, se disattivi l’opzione che ti fornisce annunci pertinenti, non ostacolerà la tua navigazione tranne che appariranno annunci casuali e questo non dovrebbe disturbare molto un utente.

Per gestire i dati raccolti da Microsoft, gli utenti devono semplicemente accedere ai propri account Microsoft e andare alla pagina delle impostazioni sulla privacy.

Un passo positivo da parte dell’azienda per garantire la trasparenza nei suoi metodi di raccolta dei dati degli utenti e consentire loro di controllare anche quei dati.

Ultimo aggiornamento 14th Novembre 2022