Skip to content

-🔥 Facebook cerca la fonte delle fake news più che la notizia stessa 🔥-

1 de Marzo de 2021

Nel suo ultimo tentativo di combattere la minaccia di disinformazione sulla piattaforma di social media di 2 miliardi di persone, Facebook ha annunciato che le pagine bloccate dalla condivisione ripetuta di notizie false perderanno anche la possibilità di utilizzare lo strumento di annunci di Facebook.

Ciò significa che qualsiasi pagina che è stata bandita dal gigante dei social media non sarà in grado di raggiungere il canale di notizie di un pubblico più ampio utilizzando lo strumento di annunci a pagamento di Facebook.

Da quando Facebook è stato criticato per aver svolto un ruolo significativo nella revoca dei voti a favore del presidente repubblicano degli Stati Uniti Donald Trump, ha intrapreso una guerra contro le notizie false e le pagine che condividono messaggi basati sulla propaganda e sull’incitamento all’odio.

“Se le pagine condividono ripetutamente storie contrassegnate come false, questi recidivi non saranno più in grado di fare pubblicità su Facebook”, ha affermato Facebook.

Altro nelle notizie : La privacy su Facebook è una preoccupazione per gli anziani

L’azienda impedisce già che i messaggi contrassegnati come falsi da un’organizzazione di verifica dei fatti di terze parti vengano potenziati con lo strumento pubblicitario.

“Questo aggiornamento aiuterà a ridurre la distribuzione di notizie false, il che impedirà alle pagine che diffondono notizie false di fare soldi. Abbiamo trovato case di pagine che utilizzano gli annunci di Facebook per aumentare il loro pubblico al fine di distribuire notizie false in modo più ampio “, hanno aggiunto.

Facebook mira a uccidere la fonte delle fake news.

Tuttavia, questo divieto non è permanente. Una pagina vietata potrà iniziare a pubblicare annunci una volta che smetterà di condividere le notizie false.

Ma la buona notizia è che Facebook sta finalmente concentrando i suoi sforzi non solo sul contenimento della minaccia delle fake news, ma anche sulla sua fonte.

L’azienda sta lavorando per combattere le fonti di notizie false nelle seguenti tre aree chiave:

  • Interrompere gli incentivi finanziari per creare notizie false
  • Creazione di nuovi prodotti per fermare la diffusione di fake news
  • Aiuta le persone a prendere decisioni più informate quando incontrano notizie false

All’inizio di questo mese, Facebook ha ripreso la sua lotta contro il “falso pulsante di riproduzione del video” che reindirizza a un collegamento, e il solo video sarà limitato dal social network.

L’azienda sta inoltre collaborando con l’Università di Harvard a un progetto contro gli hacker e la diffusione di fake news.

Ultimo aggiornamento 14th Novembre 2022