Skip to content

-🔥 Facebook ha acquisito una startup per combattere la pirateria 🔥-

28 de Febbraio de 2021

Nel tentativo di combattere la crescente minaccia di contenuti piratati ampiamente condivisi sulla piattaforma di social media, che ha 2 miliardi di utenti, Facebook ha acquisito una startup con sede negli Stati Uniti chiamata Source3 per aiutare la società a impedire agli utenti di condividere il contenuto di copyright senza espressa autorizzazione.

Fonte: otturatore

Source3 sviluppa una tecnologia che rileva la proprietà intellettuale che è stata ripubblicata senza l’autorizzazione di un utente su Internet.

Sebbene Facebook abbia uno strumento “Rights Manager” per rilevare e rimuovere clip video che violano le leggi sul copyright, non è sofisticato e funzionale come l’identificazione dei contenuti di YouTube.

Maggiori informazioni in News: posso vedere chi ha visto il mio profilo Facebook?

“In Source3, ci siamo proposti di riconoscere, organizzare e analizzare la proprietà intellettuale del marchio nei contenuti generati dagli utenti e siamo orgogliosi di aver identificato prodotti in una varietà di aree, tra cui sport, musica, intrattenimento e moda”, hanno annunciato i fondatori . dell’azienda.

Non è la prima volta che i fondatori dell’azienda devono affrontare un’acquisizione. La sua società precedente, RightsFlow, è stata acquisita da Google nel 2011.

“Oggi volevamo che tutti sapessero che abbiamo deciso di continuare il nostro viaggio con Facebook. Siamo lieti di portare la nostra esperienza in proprietà intellettuale, marchi e diritti d’autore al team di Facebook e servire la loro comunità globale di due miliardi di persone, che consumano contenuti, musica, video e altri tipi di proprietà intellettuale ogni giorno “, hanno aggiunto.

Source3 si sta integrando completamente come azienda Facebook e cesserà di esistere come start-up indipendente.

Maggiori informazioni in News: è così che l’applicazione Facebook sta invadendo la tua privacy

Dato che Facebook ha lottato per reprimere i contenuti piratati condivisi sulla sua piattaforma di social media, l’inclusione di Source3 e del suo team centrale potrebbe dare un duro colpo ai pirati digitali.

Analogamente a YouTube, all’inizio di quest’anno, Facebook aveva anche annunciato che i creatori di contenuti originali possono monetizzare e guadagnare dai loro contenuti, anche se sono stati ripubblicati da un utente non autorizzato.

Ultimo aggiornamento 14th Novembre 2022