Skip to content

-🔥 11 miti comuni sugli smartphone che ti hanno tenuto all’oscuro fino ad ora 🔥-

28 de Febbraio de 2021

Se chiedi a 10 persone del loro gadget preferito, nove o forse tutti diranno che è uno smartphone. Nel tempo, uno smartphone è passato dall’essere un lusso a una necessità.

Con così tante persone che utilizzano smartphone e ricevono consigli da varie fonti, alcuni miti comuni sono emersi nella mente di qualsiasi utente medio di smartphone. Stiamo sfatando 11 di quei miti così smetterai di vivere in un mondo di stupidi.

Più RAM equivale a prestazioni migliori

Sì, l’abbiamo sentito tutti. Penso persino che anche alcuni produttori di dispositivi abbiano iniziato a promuovere questa idea.

Ma, fortunatamente, tutto è un mito. Se hai un dispositivo con 4 GB o addirittura 3 GB di RAM, è in grado di eseguire Android 8.0 Oreo. Secondo Google, sono molti i fattori che influenzano la compatibilità del tuo dispositivo con i sistemi operativi più recenti.

È vero, tuttavia, che più RAM aiuta il dispositivo a caricare più applicazioni in un dato momento. Ma chiediti onestamente, quando è stata l’ultima volta che hai lavorato su 4-5 app contemporaneamente?

I moduli RAM oi chip per dispositivi mobili sono costosi e sono direttamente responsabili dell’aumento del prezzo del dispositivo. Quindi, fai molta attenzione mentre vai avanti e ti innamori di quel telefono con 8 GB di RAM. Considera sempre il tipo di utilizzo che hai e poi decidi cosa è meglio e cosa no.

Un megapixel più alto significa una migliore qualità dell’immagine

Quante volte lo abbiamo sentito? Almeno cento volte, immagino. Di recente, un telefono lanciato in Spagna che aveva un’enorme fotocamera da 24 megapixel sul davanti. Ma abbiamo davvero bisogno di tutti quei pixel sull’autoscatto o è solo un espediente?

Potrebbe non essere un espediente, ma la qualità dell’immagine è direttamente correlata alla qualità del sensore della fotocamera e alla dimensione dei pixel. HTC lo ha dimostrato al mondo con la sua fotocamera UltraPixel, che aveva una risoluzione di 4 megapixel ma offriva una qualità simile a quella DSLR.

In realtà ci sono una serie di fattori responsabili della qualità, inclusa la dimensione dei pixel, poiché questa cattura tutte le informazioni. Pertanto, una dimensione in pixel maggiore offre una qualità migliore. Anche un’ottica migliore è importante perché dirigerà tutta la luce verso il sensore. Quindi, la prossima volta, non cadere nella trappola del sensore da 30 megapixel. Decidi con saggezza.

I dispositivi di ricarica durante la notte danneggiano la batteria

Questa affermazione avrebbe potuto avere una certa rilevanza se vivessimo negli anni ’90, ma è un mito nel mondo moderno grazie alle batterie ad alta tecnologia. Un normale smartphone ha diversi strati di circuiti di protezione per evitare il sovraccarico delle batterie, dal caricabatterie al telefono, attraverso la batteria stessa.

Le batterie agli ioni di litio sono abbastanza sicure da usare e la loro durata non è influenzata dalla ricarica notturna, dicono gli esperti.

Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare. Evitare il surriscaldamento del dispositivo, poiché le batterie agli ioni di litio si ossidano a temperature più elevate, riducendo la durata della batteria.

Gli aggiornamenti rendono il tuo dispositivo più veloce

Se hai un telefono di un marchio globale, è probabile che tu riceva aggiornamenti e upgrade costanti per il tuo dispositivo. Ma è davvero utile?

Gli aggiornamenti rendono i tuoi dispositivi più sicuri, ma come hanno segnalato anche molti utenti, il dispositivo rallenta effettivamente nel tempo con gli aggiornamenti più recenti.

Ciò si verifica principalmente a causa dei file e delle applicazioni aggiuntivi che a volte vengono raggruppati insieme dai produttori di dispositivi. Anche nel caso di Android, diversi sistemi operativi hanno requisiti hardware diversi. Il sistema operativo Android verrà installato su un dispositivo solo se soddisfa i requisiti hardware minimi, ma la necessità effettiva continua ad aumentare. Ciò accade perché immagini e software più avanzati vengono aggiunti a piattaforme diverse.

Il display 4K è il migliore

Questa è probabilmente la domanda più comune che gli acquirenti di smartphone hanno in mente in questi giorni: “dovrei scegliere un display 2K o 4K o attenermi all’umile Full-HD?

Se qualcuno trovasse una risposta a questa domanda, la risposta più ovvia sarebbe quella di cercare la massima risoluzione. Ma nel caso dei display, la massima risoluzione disponibile non è sempre la migliore.

Prendiamo l’esempio di Apple. Hanno le risorse per offrire la massima risoluzione possibile sui loro dispositivi, ma non arrivano nemmeno al Full HD. Perché è così? Ebbene, il display retina che Apple offre è la più alta risoluzione che l’occhio umano può percepire, e tutto ciò al di sopra non ci sembra diverso. Pertanto, è praticamente una perdita di tempo e denaro.

I power bank danneggiano la batteria

Questa è una preoccupazione molto comune tra gli utenti di telefoni cellulari, ma c’è molto di più di quanto sembri. I power bank sono in abbondanza. Alcuni offrono una ricarica rapida mentre altri offrono la massima capacità di archiviazione, ma stanno davvero danneggiando la batteria?

La risposta è semplicemente no e c’è anche un contesto per questo. Sul mercato dei power bank esistono sia dispositivi di marca che generici, quelli di marca si basano principalmente su circuiti di ricarica di alta qualità che proteggono i dispositivi e li caricano in modo simile a un normale caricatore da muro.

Tuttavia, nel caso di dispositivi senza marchio, il flusso di elettricità può essere irregolare, il che potrebbe portare al surriscaldamento. Ciò può danneggiare la batteria. Tuttavia, ti suggerisco di acquistare un power bank con il doppio o più della capacità nominale della batteria del dispositivo in carica per evitare questo problema.

Uccidere le app migliora le prestazioni del dispositivo

Con Android, eliminare le app in background è una pratica comune. Molte persone credono che questo porti a una migliore durata della batteria e aumenti le prestazioni del dispositivo. Anche se la rimozione delle app di tanto in tanto va bene, se hai sviluppato l’abitudine della stessa, stai facendo più male che bene.

Una volta disabilitate le app, Android interrompe tutti i processi in background. Tuttavia, questa è solo una cosa temporanea e il sistema riavvia tutte le applicazioni ei processi che vengono eseguiti con esse. In poche parole, è come riavviare la tua auto più e più volte. Ogni volta che il motore viene riavviato, consuma effettivamente molta più energia di quella che consumerebbe durante il normale funzionamento.

L’uso di un caricabatterie rapido danneggia il telefono

Negli ultimi tempi, molti dispositivi hanno iniziato a venire con caricabatterie che offrono la tecnologia di ricarica rapida. Usando uno di questi, puoi ricaricare il tuo dispositivo in quasi la metà del tempo normale o anche meno. Tuttavia, molti credono che i caricabatterie rapidi danneggino il loro telefono. La verità dietro questo mito è che i caricatori veloci sono più amici che nemici.

I caricabatterie rapidi forniscono un flusso di elettricità maggiore rispetto ai normali caricabatterie. Per questo motivo, molti sono convinti che ciò danneggi la batteria. In realtà c’è un po ‘di verità dietro questo e i caricabatterie veloci riscaldano le batterie più velocemente.

Tuttavia, la tecnologia delle batterie ei processi di produzione si sono evoluti così tanto che le batterie moderne possono annullare questi effetti collaterali, rendendo la ricarica rapida assolutamente sicura da usare.

La connessione Wi-Fi gratuita è sicura da usare

Il Wi-Fi gratuito è di grande aiuto e può essere utilizzato se riesci ad accedervi. Tuttavia, il suo utilizzo comporta una serie di rischi. In primo luogo, le reti Wi-Fi gratuite sono per lo più aperte e vulnerabili agli attacchi “man-in-the-middle”, in cui gli hacker possono estrarre informazioni personali da utenti ignari.

In alcuni casi, non c’è altra opzione che utilizzare una rete Wi-Fi gratuita, ad esempio quando si viaggia all’estero. In questi casi, gli utenti dovrebbero usarlo con cautela.

Evita tutte le transazioni finanziarie mentre utilizzi una rete gratuita, evita di condividere dati personali e utilizza applicazioni che crittografano le informazioni prima che lascino il dispositivo.

Il corpo in plastica è cattivo

Gli smartphone in plastica sono sempre considerati cattivi dalla maggior parte degli utenti, ma questa opinione ha senso? Francamente no. I dispositivi in ​​plastica basati sul corpo funzionano altrettanto bene dei dispositivi in ​​metallo o in vetro, e in alcuni casi anche meglio. È vero che hanno i loro pro e contro, ma i vantaggi superano gli aspetti negativi.

Ad esempio, i dispositivi in ​​plastica non devono mai affrontare problemi di ricezione come quelli metallici, poiché i corpi metallici interferiscono con la ricezione del segnale ei produttori di dispositivi devono trovare soluzioni intelligenti per risolvere il problema. Inoltre, sono molto più leggeri dei dispositivi in ​​metallo e vetro, rendendoli più facili da trasportare.

Anche se fai cadere un dispositivo che ha un corpo in plastica, il danno è minimo o nullo, mentre i dispositivi in ​​vetro e metallo possono essere irrimediabilmente danneggiati da una singola caduta. Inoltre, i dispositivi in ​​plastica sono più economici e possono essere prodotti più velocemente.

La modalità di navigazione in incognito protegge la tua privacy

Con l’allarmante aumento dei problemi di privacy, sempre più persone hanno iniziato a utilizzare la modalità di navigazione in incognito o privata per mantenere le proprie informazioni al sicuro. Ma l’unica cosa che la maggior parte delle persone non capisce è che in queste modalità, solo i cookie, le password e i dati personali non vengono condivisi nel browser web.

Non è davvero un modo per ottenere una connessione sicura o crittografata. I provider di servizi Internet o gli ISP possono continuare a visualizzare la cronologia di navigazione e l’attività di un utente.

Un modo per proteggere la tua attività su Internet è trovare soluzioni come Orbot, che crittografa i dati che lasciano il tuo dispositivo e li decrittografa solo sul server.

Disconnessione

Questi sono alcuni dei miti comuni che ritengo personalmente che tutti gli utenti di smartphone dovrebbero conoscere e conoscere la verità. Gli smartphone non sono così complessi. Dobbiamo solo sistemare alcuni dei modi in cui trattiamo i nostri telefoni e le cose saranno lisce come la seta.

Leggi anche : 7 consigli e trucchi pratici per Android che dovresti usare