Skip to content

-🔥 Come eseguire il root e installare il ripristino personalizzato su Dual SIM Moto G Running Kitkat 4.4.2 🔥-

27 de Febbraio de 2021

Il Moto G è senza dubbio una delle cose migliori emerse dalla breve collaborazione di Google con Motorola. Un telefono da meno di $ 200 con un processore quad-core e un display a 720p è di per sé impressionante. Ma quando aggiungi l’ultimo sapore di vaniglia Android in cima, le cose prendono un livello completamente nuovo. Come ti ho detto, c’è molto da amare (e odiare) su questo telefono.

Se sei il tipo avventuroso a cui piace installare ROM personalizzate che migliorano la funzionalità o semplicemente eseguire ROM di serie con Xposed Mods, dovrai essere rootato.

La buona notizia è che il processo non è complicato come altri telefoni non Nexus e dovresti credermi perché ho effettuato il root di un paio di telefoni Android miei e dei miei amici. Se sei nuovo al concetto di rooting, dovresti prima leggerlo. Il rooting invaliderà la garanzia, ma se qualcosa va storto, c’è un modo per mandare in crash il bootloader e ripristinare il telefono alle impostazioni di fabbrica, ripristinando la garanzia nel processo.

Come molti altri smartphone Android, il rooting in Moto G è un processo in tre fasi.

  1. Sblocca il bootloader
  2. Installa il ripristino personalizzato
  3. Installa superutente (root)

A seconda delle tue capacità, possono essere necessari da un paio di minuti a un’ora.

Nota : Tecnotuto non si assume alcuna responsabilità per un dispositivo rotto o bloccato. Segui la procedura a tuo rischio. Se non ti senti abbastanza sicuro, fai domande sul forum XDA o nei commenti qui sotto. Oppure chiedi al tuo amico tecnico di aiutarti.

Preparare le cose

Di cosa avrai bisogno:

  • Un PC Windows e una connessione Internet
  • Moto G (carica almeno del 70%)
  • Un cavo da USB a MicroUSB

Download da computer:

Driver di dispositivo Motorola

Android ADB e Fastboot (alternativa)

Recupero: CWM non touch, CWM touch, TWRP (ne serve solo uno, maggiori informazioni nel passaggio 2)

File Superuser.zip (per accesso root):

Scarica e copia su Moto G dopo aver completato il passaggio 1.

1. Sblocca il bootloader

Nota : Lo sblocco del bootloader cancellerà tutto sul tuo dispositivo. Applicazioni, file, impostazioni, tutto. Quindi, prima di andare avanti, fai un backup di tutto ciò che è importante.

Motorola ha reso il processo di sblocco molto semplice per te.

Dopo aver installato i driver e decompresso l’ADB, solleva il telefono e spegnilo. Ora tieni premuta la combinazione Volume giù + Power per un paio di secondi e rilasciarlo. Quando lo rilasci, otterrai la schermata di avvio rapido.

Dopo aver ottenuto questa schermata, collega il telefono al PC tramite USB.

Vai alla cartella in cui hai decompresso gli strumenti ADB e Fastboot. Nella cartella denominata Strumenti ADB, tieni premuto il tasto Maiusc e fai clic con il pulsante destro del mouse. Scegliere Prompt dei comandi aperto qui sul menu.

Nella riga di comando, inserisci il seguente comando:

oem fastboot get_unlock_data

Questo genererà cinque righe di numeri che assomigliano a questo:

oem fastboot getunlockdata

(bootloader) 3A45990485803606 # 54413933343030
(bootloader) 4B46540058543130333300000000 # 65E2
(bootloader) FA0B4EDB4D26DC5E28505F2D318AA0B
(bootloader) B1DF3 # EE01C8020F0000000000000000000
(bootloader) 0000000

Fare clic con il tasto destro sulla riga di comando e fare clic Selezionare o Seleziona tutto . Fare clic con il tasto destro, fare clic copia quindi apri Blocco note e incolla (Ctrl + V) tutto il materiale lì.

Ora cancella tutto tranne i numeri sulla riga cinque. E più tardi cancella anche gli spazi tra di loro . Quindi tutti i numeri devono essere su una riga.

Ora registra un account sul sito Web di Motorola. Quindi vai allo strumento di sblocco online di Motorola (non chiudere ancora la riga di comando) e nella casella di testo, inserisci i numeri senza spazi tra di loro.

Fare clic sul pulsante Il mio dispositivo può essere sbloccato ? Il sito web lo verificherà e vedrai un pulsante chiamato Richiedi chiave di sblocco popup in basso. Accetta i termini e fai clic sul pulsante. Il codice di sblocco ti verrà inviato per posta.

Copia il codice di sblocco di 20 cifre che hai ricevuto per posta, torna alla riga di comando e inserisci quanto segue:

sblocco oem fastboot[insertar el código de 20 dígitos del correo aquí]

Premi invio e in un paio di secondi dovresti vedere Sblocco completato! e il telefono si riavvierà. Non chiudere ancora la riga di comando.

2. Installa il ripristino personalizzato

Ora che il bootloader è sbloccato, la parte lunga del processo è terminata, il passaggio successivo è installare una recovery personalizzata. Dopo aver ripristinato il telefono e effettuato l’accesso all’account Google, spegni il telefono e torna alla schermata di avvio rapido utilizzando la combinazione Basso volume + pulsante di accensione . E ricollega il telefono al PC.

Ora puoi installare tre diversi tipi di ripristini personalizzati qui. Hai la possibilità di installare una versione non touch o touch di CMW (ClockworkMod Recovery) o la versione touch di TWRP (Team Win Recovery Project). Il processo di installazione per ognuno è lo stesso. Ho optato per la TWRP perché l’ho usata in passato ed è più facile da usare sul touch screen.

Dopo aver scaricato il file di ripristino, rinominalo in Recupero con l’estensione .img . Copia il file nella cartella degli strumenti di adb.

Driver di dispositivo Motorola

Android ADB e Fastboot (alternativa)

Recupero: CWM non touch, CWM touch, TWRP (ne serve solo uno, maggiori informazioni nel passaggio 2)

File Superuser.zip (per accesso root):

Scarica e copia su Moto G dopo aver completato il passaggio 1.

1.Sblocca il bootloader

Nota : Lo sblocco del bootloader cancellerà tutto il tuo dispositivo. Applicazioni, file, impostazioni, tutto. Quindi, prima di andare oltre, fai un backup di tutto ciò che è importante.

Motorola ha reso il processo di sblocco molto semplice per te.

Dopo aver installato i driver e decompresso l’ADB, solleva il telefono e spegnilo. Ora tieni premuta la combinazione Volume giù + Power tieni premuto per un paio di secondi e rilascialo, rilasciandolo otterrai la schermata di avvio rapido.

Dopo aver ottenuto questa schermata, collega il telefono al PC tramite USB.

Vai alla cartella in cui hai decompresso gli strumenti ADB e Fastboot Nella cartella chiamata strumenti ADB, tieni premuto il tasto Maiusc e fai clic con il pulsante destro del mouse. Scegliere Prompt dei comandi aperto qui sul menu.