Skip to content
IOS

-🔥 Dopo il singhiozzo iniziale, gli AirPod di Apple dominano il mercato degli auricolari wireless 🔥-

24 de Febbraio de 2021

Nel settembre 2016, Apple ha rivelato gli AirPods ed è stata criticata per una serie di motivi, tra cui il fattore di forma, i problemi di connettività e i ritardi di spedizione, e ora le persone li acquistano più velocemente di quanto Apple sia in grado di fare.

Foto: Apple

Dopo un primo intoppo, quando Apple AirPods è stato rilasciato per la prima volta nel dicembre 2016, le cuffie audio wireless Beats hanno guidato la categoria con una quota di mercato del 24,1%. Ma un mese dopo il lancio degli AirPods, la quota di mercato dell’audio wireless di Beats è precipitata al 15,4%.

Anche se le persone sono rimaste scettiche sul design degli AirPods, gli auricolari wireless hanno registrato un enorme aumento della domanda subito dopo il lancio, al punto che ci sono stati ritardi nella spedizione – forse anche Apple non si aspettava tale richiesta.

Un mese dopo il loro lancio, gli AirPods di Apple da $ 159 hanno conquistato una quota di mercato del 26%.

Sebbene si possa sostenere che Apple avesse un mercato già pronto per i suoi AirPods grazie al suo iPhone 7, che mancava di un jack per cuffie da 3,5 mm e l’AirPod avrebbe dovuto essere il suo degno compagno.

Apple ha venduto 765 milioni di AirPod nel 2017

E ora, un anno dopo l’introduzione, le probabilità sembrano essere a favore di Apple, poiché secondo il servizio di monitoraggio al dettaglio di NPD, gli AirPods hanno rappresentato l’85% delle vendite totali nel mercato delle cuffie wireless.

“Con un caso d’uso incentrato sull’accesso senza problemi a Siri e altre attività avviate dalla voce, AirPods agisce davvero come un’estensione dell’iPhone. Il percorso di Apple verso la leadership in questa categoria è aiutato dalla destabilizzazione dei prezzi, dalla risonanza del marchio e dall’entusiasmo per il chip W1, che facilita in modo significativo le connessioni Bluetooth ai dispositivi iOS e Mac “, osserva il rapporto NPD.

Foto: Apple

Il rapporto menziona anche che più di 900.000 apparecchi acustici “totalmente wireless” sono stati venduti negli Stati Uniti nel 2017. Secondo queste stime, Apple ha venduto 765 milioni di AirPod dall’inizio del 2017.

Le cuffie completamente wireless – che sono un sottoinsieme delle cuffie Bluetooth wireless – sono diverse in quanto le due cuffie non sono collegate tramite un cavo, a differenza di molte cuffie wireless che hanno un cavo per collegare le due cuffie. Lo sviluppo della tecnologia Bluetooth ha dato vita a questo nuovo sottoinsieme.

AirPods potrebbe alimentare la rivoluzione dell’assistente digitale

“L’accoglienza dei consumatori per le cuffie wireless continua a crescere, anche se il loro caso d’uso continua a evolversi. Poiché le competenze di Alexa e di altri contenuti vocali si diversificano, le cuffie, comprese le cuffie completamente wireless, sono il candidato principale per essere il prossimo componente hardware che guida l’adozione degli assistenti digitali “, aggiunge il rapporto.

Altro in News : Vedrai l’iPhone 8 il 12 settembre, ma potrebbe non essere chiamato così

Non sono solo quelli con un iPhone 7 che si sono abituati agli AirPod wireless di Apple, ma anche gli utenti di iPhone di vecchia generazione.

Gli AirPods sono stati installati con il chip W1 di Apple, che funziona a bassa potenza, che fornisce una maggiore durata della batteria, e sta già alimentando diverse varianti delle cuffie wireless Beats.

Ultimo aggiornamento 14th Novembre 2022