Skip to content

-🔥 Draw.io vs Lucidchart: Confronto dei migliori creatori di diagrammi online 🔥-

23 de Febbraio de 2021

Lucidchart è orgoglioso di essere una delle alternative più popolari a Microsoft Visio e non ci sono dubbi al riguardo. La sua interfaccia semplice e diretta ti consente di creare diagrammi professionali senza sudare. Inoltre, la sua vasta libreria di modelli e forme lo rende un paradiso per i progettisti di sistemi.

Draw.io è un altro strumento online che sta scalando le classifiche di popolarità. Condividendo un’interfaccia e un design simili, per non parlare di un’ottima libreria di modelli, Draw.io è un forte concorrente dei migliori creatori di diagrammi online. Quindi, in questo post oggi, metteremo questi due strumenti di creazione di diagrammi online l’uno contro l’altro e vedremo come si accumulano. Cominciamo con le caratteristiche comuni e poi passiamo a quelle non comuni.

Caratteristiche comuni

1. Modelli

Quando si confrontano due strumenti di creazione di diagrammi, è naturale che il primo punto di confronto siano i modelli. Lucidchart offre un pugno quando si tratta di modelli sia per principianti che per professionisti.

Lucidchart offre una pletora di modelli predefiniti. Oltre ai soliti modelli di diagrammi come UML, ERD, diagrammi di flusso e disegni di rete, hai un sacco di diagrammi aggiuntivi. Che si tratti di un mockup di smartphone o di un frame cablato di un sito Web, la libreria di modelli non delude.

Inoltre, puoi aggiungere un sacco di elementi divertenti come banner o alberi genealogici nel mix. Quindi, a meno che tu non abbia un modello aziendale predefinito, puoi ottenere una buona percentuale delle basi preparate per te attraverso i modelli di azione.

Lucidchart è un pugno quando si tratta di modelli

D’altra parte, Draw.io porta una selezione di modelli professionali nel mix. Sebbene la gamma non sia ampia come quella di Lucidchart, ha tutti gli strumenti ei modelli essenziali per professionisti e studenti (disegni tecnici, progetti, ecc.).

Un punto in cui i modelli Draw.io differiscono leggermente da Lucidchart è l’inclusione di grandi infografiche nel primo. Dalle fantastiche mappe mentali ai banner per il tuo progetto scolastico / universitario, puoi scegliere tra una serie di diagrammi “divertenti”.

2. Importazioni di Visio e altre importazioni di dati

Lucidchart afferma di essere un’alternativa a Visio e rimanere fedele al suo motto ti consente di importare file Microsoft Visio. Supporta tutti e tre i formati di Visio: .vdx, .vsd e .vsdx. Tutto quello che devi fare è trascinare e rilasciare i documenti correlati nella finestra di dialogo Importa.

Oltre a ciò, Lucidchart supporta anche l’importazione da una serie di strumenti di creazione di diagrammi popolari come Gliffy, Draw.io e Omnigraffle.

Draw.io ti consente di importare i tuoi disegni da piattaforme condivise come Google Drive, Dropbox, Trello e persino GitHub. Dallo scorso anno Draw.io supporta l’importazione dei formati Gliffy, .vsd e .vsdx.

3. Interfaccia

Essendo due degli strumenti di creazione di diagrammi più popolari, sia Lucidchart che Draw.io offrono un’interfaccia semplice. Le cose sono come le vedi. A seconda del tipo di modello scelto, le forme e i simboli cambieranno naturalmente. Mentre le opzioni di formattazione in Draw.io sono sul lato destro, Lucidcraft ha riservato la barra superiore per lo stesso.

Lucidchart mostra le coordinate quando sposti un particolare componente, il che è fantastico. Inoltre, ti mostrerà dettagli minori ma importanti come la distanza tra due componenti vicini, la distanza dai margini, ecc. Ciò è particolarmente utile per aggiungere simmetria al tuo lavoro.

Inoltre, Lucidchart offre tutte le opzioni di modifica di base che ti aspetti, inclusa l’importazione di forme, l’allineamento di testo e oggetti e la regolazione delle dimensioni degli oggetti. Segui il solito metodo di trascinamento della selezione per portare nuove forme sulla tela.

Draw.io non ha le fantastiche funzioni sopra menzionate come la visualizzazione delle coordinate o della distanza. Invece, fornisce una fantastica funzionalità click-and-get. Quindi, quando fai clic o tocchi le forme richieste, appariranno sulla tela. Ciò è particolarmente utile se stai iniziando su una tela bianca e sai esattamente di quali elementi hai bisogno nel tuo disegno.

Lo spostamento di una raccolta di gruppi selezionati di oggetti è comune a entrambi gli strumenti. Tuttavia, se me lo chiedessi, il metodo Lucidchart mi sembrava perfetto. Puoi notare come un leggero movimento cambierà la simmetria dell’immagine o come influenzi la levigatezza complessiva.

4. Collaborazione

Sia Lucidchart che Draw.io ti consentono di collaborare con i membri del tuo team o con le tue controparti remote, ma in un modo leggermente diverso. LucidChart supporta la collaborazione in tempo reale con l’opzione di chat di gruppo e monitoraggio della versione (solo versione a pagamento).

Simile a Google Docs, puoi ottenere un link condiviso ai documenti e condividerlo con la persona interessata. In alternativa, puoi inserire gli ID email delle rispettive persone e scegliere il tipo di accesso che ottengono.

In Draw.io, la collaborazione è molto meno intuitiva. Ti consente di condividere i tuoi contenuti solo se lo colleghi al tuo account Google Drive. Ma una volta fatto, eredita i metodi di revisione da Google Drive.

Caratteristiche non comuni

5. Barra degli strumenti contestuale

Draw.io offre molte opzioni nella libreria delle forme. Ma come ho detto prima, dovresti fare tutte le selezioni all’inizio dei tuoi progetti per non fare frequenti viaggi nella barra laterale. Quando si lavora con disegni grandi e complessi, si avverte seriamente l’assenza di una barra degli strumenti contestuale.

Sebbene sia possibile clonare, duplica solo un oggetto selezionato.

È interessante notare che Lucidchart ha una barra degli strumenti piuttosto elegante che lo pone davanti a Draw.io. Ogni oggetto sulla tela ha un punto rosso. Facendo clic sul punto si collega a un connettore. Una volta che il connettore è in posizione, fai clic sulla tela e puoi selezionare la forma proprio lì.

6. Scorciatoie da tastiera

Fortunatamente, entrambe le app supportano un sacco di scorciatoie da tastiera. Dalla gestione dell’editor di testo alla stratificazione degli oggetti, puoi giocare sulla tela con le scorciatoie da tastiera specificate. Naturalmente, dovresti ricordare ed esercitarti abbastanza prima di poter padroneggiare la maggior parte di essi.

In Lucidchart, tutto ciò che devi fare è premere il tasto F1 per vedere le scorciatoie supportate. In confronto, Draw.io supporta una varietà più ampia di scorciatoie da tastiera. Ma come ho detto prima, devi essere molto abile nell’usarli al meglio.

Prezzo

Ora che abbiamo discusso di tutte le differenze e somiglianze significative tra i due strumenti, diamo un’occhiata ai prezzi.

Lucidchart ha tre versioni: Basic, Pro e Team. La versione Basic o Standard parte da $ 5 / mese. Sebbene ti consenta di utilizzare tutte le forme e modelli disponibili, limita lo spazio di lavoro a soli 100 MB. La versione Pro (utente singolo) costa $ 10 / mese. Qui hai la possibilità di importare ed esportare nei formati di Visio. La versione Team, che costa $ 27 / mese, sblocca una serie di funzionalità come l’integrazione di terze parti, la gestione del team, ecc.

D’altra parte, la versione gratuita offre solo 25 MB di spazio e tre documenti attivi. Ogni documento può contenere fino a 60 oggetti. Al contrario, la versione gratuita di Draw.io ti permette di disegnare quello che vuoi. La cosa buona è che non ha limitazioni per i documenti.

I progetti di squadra per le applicazioni Draw.io partono da $ 10 all’anno per un team di 10 membri e arrivano fino a $ 795 per ogni 100 utenti.

Quale scegliere

Se hai intenzione di realizzare disegni semplici, Draw.io è forse lo strumento migliore per te. Tutto ciò di cui hai bisogno è un account Google per caricare e salvare i tuoi documenti. Ma se riesci a rispettare la regola di Lucidchart di tre documenti e sessanta oggetti, dovresti provarci. Molto probabilmente, l’interfaccia intuitiva ti farà innamorare di essa.

Puoi essere comprensibilmente scettico sugli strumenti online che pretendono di fornire un servizio gratuito ma chiedono frequentemente aggiornamenti, e giustamente. Fortunatamente, questo non è il caso di Draw.io, e questo è probabilmente uno dei suoi punti di forza più significativi.

Ma alla fine della giornata, se preferisci utilizzare un servizio a pagamento, ti consiglio di provare la versione di prova. Quindi hai un po ‘di esperienza prima di decidere se vale la pena pagare i tuoi requisiti di layout.